Facebook | Twitter | RSS | Scrivi alla redazione
sabato, 19 agosto 2017

Pubblicato: 19/03/2016

Catania, guerra aperta agli abusivi

Blitz sul Lungomare, in via Giuffrida e alla Plaia: sequestrate bancarelle di oggettistica e di ortofrutta

CATANIA - Continua senza sosta l'attività di contrasto all'abusivismo commerciale da parte dei vigili urbani di Catania secondo quanto disposto dal sindaco Enzo Bianco. Una serie di operazioni di polizia annonaria commerciale sono state dirette dal responsabile del reparto, Commissario Capo Francesco Caccamo su disposizioni del comandante Pietro Belfiore e del vice comandante Stefano Sorbino.

Nella zona del lungomare è stato sequestrato un posto di vendita abusivo di chincaglieria (orecchini,  bracciali, collane, braccialetti) per un totale di 1.500 pezzi e sono stati redatti i relativi verbali. In via Vincenzo Giuffrida è stato effettuato un sequestro di ortofrutta di circa 250 chilogrammi di ortofrutta e redatti i relativi verbali amministrativi e di occupazione abusiva di suolo pubblico. Tutta la merce sequestrata è stata devoluta in beneficenza. Nelle due operazioni state impiegati tre pattuglie annonarie commerciali e un furgone.

Sempre nell'azione di contrasto alla illegalità e all'osservanza delle regole, è stata condotta un'operazione in collaborazione tra i Vigili Urbani e la Polizia di Stato nella zona della Plaia riguardante la trasformazione di una attività commerciale da itinerante in posto fisso.

Nell'operazione sono state impiegate 3 pattuglie annonarie e 1 di Polizia con la collaborazione del Servizio manutenzione strade del Comune di Catania. Ai trasgressori sono stati contestati i relativi verbali ed è stato ripristinato lo stato originario dei luoghi.




Per commentare l'articolo è necessario autenticarsi tramite un account Facebook, Twitter o Google. In alternativa, è possibile registrarsi su Disqus utilizzando un indirizzo di posta elettronica valido (solo per primo accesso è necessaria la verifica, basterà cliccare sul link che riceverete nella casella di posta indicata). Grazie per la collaborazione.
Importante: i commenti e i nickname non dovranno contenere espressioni volgari o scurrili, offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale, istigazioni alla violenza.
La redazione si riserva di cancellare commenti ritenuti non idonei.