Facebook | Twitter | RSS | Scrivi alla redazione
martedì, 06 dicembre 2016

Soldi dalla Regione a Enrico Castiglione
esposto del M5s a cinque Procure

I grillini chiedono di fare luce sui contributi concessi a società legate al regista teatrale. Che replica: "Accuse ridicole"

PALERMO - Il Movimento 5 stelle ha chiesto a cinque Procure di fare luce sulla concessione di contributi da parte della Regione siciliana a società che farebbero parte di un sistema riconducibile al regista teatrale e scenografo Enrico Castiglione, cugino di secondo grado del sottosegretario Giuseppe Castiglione (Ncd), e che avrebbero contenziosi aperti con altre aziende e singoli artisti per il mancato pagamento di servizi e prestazioni.

Gli esposti sono stati presentati dal deputato regionale Stefano Zito alle Procure di Roma, Palermo, Siracusa, Catania e Messina. Il parlamentare chiede ai magistrati di verificare eventuali illeciti nell'erogazione di fondi pubblici alla Fondazione Festival euro mediterraneo e all'Associazione Festival euromediterraneo, entrambi con sede a Roma, che nel 2015 hanno ricevuto rispettivamente 366.557,16 euro e 277.121,89 euro.

L'intero gruppo parlamentare dei 5 stelle ha firmato anche una mozione all'Assemblea siciliana sollecitando il governo Crocetta a sospendere i finanziamenti e a verificare la regolarità delle società: l'assessorato regionale al Turismo, infatti, avrebbe confermato anche per quest'anno l'Associazione Fem nell'elenco dei beneficiari di nuovi contributi per il Festival Belliniano 2016, nonostante l'amministrazione regionale lo scorso agosto abbia ricevuto "un atto di sequestro conservativo di crediti presso terzi a istanza dell'Associazione Coro lirico siciliano contro la Fondazione Fem" perché vanterebbe un credito per alcune collaborazioni pari a 21.294,51 euro e un atto di pignoramento promosso dall'Associazione orchestrale da Camera 'Benedetto Marcello' sempre nei confronti della Fondazione Fem.

Per i 5 stelle "l'anello di congiunzione tra la Fondazione Fem e l'Associazione Fem e altre associazioni e imprese è rappresentato da Enrico Castiglione, direttore artistico, regista teatrale e scenografo di origini siciliane, al quale sono riconducibili - scrivono i deputati M5s nella mozione - organizzazioni come il Festival di Pasqua, Taormina Opera Festival, Festival Belliniano e Festival Euro Mediterraneo".

Inoltre, "l'Associazione Fem, la Fondazione Fem e l'Associazione Festival di Pasqua pur avendo sede a Roma non risultano iscritte al registro delle persone giuridiche della prefettura". Nell'atto ispettivo il M5s include il link di un video-audio della seduta della commissione Cultura dell'Assemblea siciliana del 21 gennaio scorso: alla domanda del deputato Zito sui finanziamenti assegnati alla Fem l'assessore al Turismo Anthony Barbagallo (Pd) risponde: "Glielo devi dire a quelli del Ncd".

Veemente la replica di Enrico Castiglione: "Se la Sicilia non fosse la terra di Pirandello ci sarebbe continuamente da stupirsi. L'Associazione Festival Euro Mediterraneo e la Fondazione FEM chiamate in causa, per le quali più volte in questi ultimi anni ho prestato la mia attività di regista e di scenografo, hanno ricevuto modesti finanziamenti solo nel 2015, addirittura dopo anni e anni di attesa, di appelli e di ricorsi vinti al Tar di Palermo. Piuttosto, il Movimento 5 stelle avrebbe dovuto chiedersi come mai l'Associazione Festival Euro Mediterraneo (che ha creato il Festival Belliniano in Siiclia a partire dal 2009) non abbia mia ricevuto prima finanziamenti dalla Regione Siciliana, nonostante le richieste e i bandi presentati, ma li abbia ricevuti solo per il 2015! E dopo vari ricorsi al Tar".

Per Castiglione "le affermazioni secondo cui alcune associazioni sarebbero a me riconducibili sono del tutto ridicole, come se ci fosse la volontà di nascondere qualcosa: è notorio che ho fondato l'Associazione Festival Euro Mediterraneo nel 2001 a Roma, che da oltre 15 anni organizza nella capitale l'omonimo Festival. Darò quindi mandato immediato ai miei legali di presentare un esposto contro il deputato regionale Stefano Zito del Movimento 5Stelle, la cui azione sta danneggiando fortemente la mia onorabilità, la mia serietà e la mia attività artistica non solo in Sicilia ma nel mondo".

Il sottosegretario Giuseppe Castiglione fa sapere di essere all'oscuro della vicenda: "o già dato mandato ai miei legali di presentare un esposto alle stesse Procure contro il deputato regionale Stefano Zito che con la sua azione tende ad arrecare un danno alla mia immagine. Non mi sono mai occupato di finanziamenti al turismo, lo possono testimoniare i numerosi assessori che si sono succeduti in questi anni. Non ho un rapporto di parentela diretta con Enrico Castiglione, spero lui possa fornire i chiarimenti ai quesiti posti nella mozione del M5s. Mentre a Zito domando: in che modo sarei cugino di secondo grado?".




Per commentare l'articolo è necessario autenticarsi tramite un account Facebook, Twitter o Google. In alternativa, è possibile registrarsi su Disqus utilizzando un indirizzo di posta elettronica valido (solo per primo accesso è necessaria la verifica, basterà cliccare sul link che riceverete nella casella di posta indicata). Grazie per la collaborazione.
Importante: i commenti e i nickname non dovranno contenere espressioni volgari o scurrili, offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale, istigazioni alla violenza.
La redazione si riserva di cancellare commenti ritenuti non idonei.