Facebook | Twitter | RSS | Scrivi alla redazione
martedì, 06 dicembre 2016

Due sbarchi in 24 ore a Pozzallo
fermati tre presunti scafisti

I senegalesi sarebbero stati alla guida del gommone arrivato con 207 migranti. In mattinata al porto altri 342 profughi

POZZALLO (RAGUSA) - La Procura di Ragusa ha disposto il fermo di tre presunti scafisti ritenuti alla guida di due gommoni con a bordo, complessivamente, 207 migranti che, dopo essere stati soccorsi dalla nave della marina 'Cigala Fulgosi', sono stati sbarcati a Pozzallo, ieri, con la nave olandese 'Siem Pilot'.

Sono i senegalesi Issa Ndour, di 19 anni, Samuel Tega, di 23 anni, e David Oghenekayemu, di 30. I tre sono stati identificati da personale della polizia di Stato e della squadra mobile e da militari di carabinieri e guardia di finanza. I due gommoni erano partiti dalla Libia, ma soltanto uno era fornito di bussola. I migranti hanno pagato circa 800 euro a testa per il viaggio.

E un nuovo sbarco stamattina nel porto di Pozzallo: con la nave 'Diciotti' della Guardia Costiera stamattina sono arrivati 342 migranti. I migranti sono stati recuperati in mare a bordo di gommoni in difficoltà. Sulla banchina sono già operativi i sanitari e gli uomini della Protezione Civile per l'accoglienza dei nuovi migranti. Indagini sono state già avviate per identificare eventuali scafisti.




Per commentare l'articolo è necessario autenticarsi tramite un account Facebook, Twitter o Google. In alternativa, è possibile registrarsi su Disqus utilizzando un indirizzo di posta elettronica valido (solo per primo accesso è necessaria la verifica, basterà cliccare sul link che riceverete nella casella di posta indicata). Grazie per la collaborazione.
Importante: i commenti e i nickname non dovranno contenere espressioni volgari o scurrili, offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale, istigazioni alla violenza.
La redazione si riserva di cancellare commenti ritenuti non idonei.