Facebook | Twitter | Mobile | RSS | Scrivi alla redazione
venerdý, 29 luglio 2016

Pubblicato: 10/02/2016

Jeeg Robot arriva a Catania

Eva Spampinato / 
Al Cine Ariston l'anteprima del primo superhero movie italiano con protagonisti Claudio Santamaria e Luca Marinelli

CATANIA - Uscirà nelle sale il prossimo 25 febbraio, ma Catania sarà una delle città capofila in cui si protrà assistere alla prima visione assoluta di “Lo chiamavano Jeeg Robot”, il primo vero superhero movie italiano.

Alle 20 al Cine City Ariston di via Balduino 19, saranno presenti il regista Gabriele Mainetti, che al suo primo lungometraggio sfida le logiche del grande schermo, e l’attore Luca Marinelli, il cattivo di Jeeg Robot, lo “Zingaro”, ambizioso criminale antagonista di Enzo (Claudio Santamaria), che scoprirà di avere dei superpoteri dopo esser venuto a contatto con una misteriosa sostanza radioattiva. In questo ultimo film Luca Marinelli da nuovamente prova della sua notevole abilità interpretativa, vestendo i panni di un piccolo criminale dalla personalità altalenante.

Il film, il primo comic movie italiano, è stato accolto molto bene alla Festa del Cinema di Roma 2015 e racconta la storia di Enzo Ceccotti (Claudio Santamaria) che fuggito a due poliziotti dopo aver rubato un rolex d’oro, cade nel Tevere dove finisce a contatto con una sostanza radioattiva che gli si appiccica addosso.

A causa di un incidente scopre di avere un forza sovraumana. Ombroso, introverso e chiuso in se stesso, Enzo accoglie il dono dei nuovi poteri come una benedizione per la sua carriera di delinquente. Tutto cambia quando incontra Alessia, convinta che lui sia l’eroe del famoso cartone animato giapponese Jeeg Robot d’acciaio.






Per commentare l'articolo Ŕ necessario autenticarsi tramite un account Facebook, Twitter o Google. In alternativa, Ŕ possibile registrarsi su Disqus utilizzando un indirizzo di posta elettronica valido (solo per primo accesso Ŕ necessaria la verifica, basterÓ cliccare sul link che riceverete nella casella di posta indicata). Grazie per la collaborazione.
Importante: i commenti e i nickname non dovranno contenere espressioni volgari o scurrili, offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale, istigazioni alla violenza.
La redazione si riserva di cancellare commenti ritenuti non idonei.