Facebook | Twitter | Mobile | RSS | Scrivi alla redazione
giovedì, 29 settembre 2016

Controlli dei garanti ad Agrigento e Catania


PALERMO - Arrivano oggi i garanti del Pd per passare al setaccio i casi contestati dei tesseramenti nel partito, alla luce delle polemiche dopo le dichiarazioni dell'ex presidente della Regione, Salvatore Cuffaro, e le reazioni nel partito. I garanti nazionali procederanno alla valutazione delle tessere.

"Occorre verificare - annuncia il segretario regionale del Pd siciliano, Fausto Raciti - la congruità del tesseramento e che le procedure si siano svolte correttamente". I garanti controlleranno, in particolare, le province di Agrigento e di Catania. Ad Agrigento, la provincia di Cuffaro, le tessere sono passate da 3.200 a 4 mila. A Bronte, nel Catanese, si è passati da 50 a 450 iscritti.




Per commentare l'articolo è necessario autenticarsi tramite un account Facebook, Twitter o Google. In alternativa, è possibile registrarsi su Disqus utilizzando un indirizzo di posta elettronica valido (solo per primo accesso è necessaria la verifica, basterà cliccare sul link che riceverete nella casella di posta indicata). Grazie per la collaborazione.
Importante: i commenti e i nickname non dovranno contenere espressioni volgari o scurrili, offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale, istigazioni alla violenza.
La redazione si riserva di cancellare commenti ritenuti non idonei.