Facebook | Twitter | Mobile | RSS | Scrivi alla redazione
venerdì, 30 settembre 2016

Pubblicato: 12/01/2016

Milioni di batteri in regalo

Nuccio Sciacca / 
Sorprendente studio statunitense sul contagio da baci e abbracci

Ogni volta che qualcuno vuole dimostrarci affetto con un bacio o un abbraccio non fa altro che trasmetterci una enorme quantità di microrganismi. Con buona pace degli inguaribili romantici arriva uno studio dell’Università di Chicago che dimostra come gli amici che ci sono venuti a trovare durante le feste ci hanno “regalato” anche 38 milioni di cellule batteriche all’ora: 10 milioni di queste emesse dalla pelle, le altre con la respirazione.

Se vi può consolare, ovviamente noi abbiamo fatto lo stesso con loro e per gli scienziati, però, una buona dose di batteri non è poi così male. I batteri portati dagli amici (purché non di malattie gravi) possono stimolare il nostro sistema immunitario, indebolito da un’igiene eccessiva. 

“Il nostro ambiente eccessivamente igienizzato può lasciarci più deboli di quanto non fossero i nostri antenati, a contatto con la terra e costantemente circondati da una grande varietà di piante e animali”, spiega Jack A. Gilbert, professore associato di ecologia ed evoluzione.

“Abbiamo fatto un buon lavoro nel tempo, riducendo il contatto con i batteri ‘cattivi’, ma meno nel mantenere quelli di cui abbiamo bisogno, a causa del nostro stile di vita sedentario e che si svolge per lo più negli interni”.

 






Articoli correlati:

Per commentare l'articolo è necessario autenticarsi tramite un account Facebook, Twitter o Google. In alternativa, è possibile registrarsi su Disqus utilizzando un indirizzo di posta elettronica valido (solo per primo accesso è necessaria la verifica, basterà cliccare sul link che riceverete nella casella di posta indicata). Grazie per la collaborazione.
Importante: i commenti e i nickname non dovranno contenere espressioni volgari o scurrili, offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale, istigazioni alla violenza.
La redazione si riserva di cancellare commenti ritenuti non idonei.