Facebook | Twitter | RSS | Scrivi alla redazione
mercoledì, 07 dicembre 2016

Nel 2015 in Sicilia il numero maggiore di soccorsi


ROMA - Sono stati 660 gli interventi dei vigili del fuoco in tutta Italia riconducibili ai festeggiamenti di Capodanno, in netto calo rispetto a quelli dello scorso anno, che erano stati 1.750. Il numero maggiore in Campania (120), comunque la metà rispetto all'anno scorso, 108 in Lombardia, 101 nel Lazio, 82 in Puglia, in Veneto 46.

Nel corso di tutto il 2015 - precisano nell'occasione i vigili del fuoco - gli interventi di soccorso sono stati complessivamente 713.745; nel 2014 erano stati 676.600. In Sicilia il numero maggiore di soccorsi (72.409), seguono Lombardia (72.209), Lazio (67.236), Campania (65.416), Toscana (56.872), Emilia Romagna (54.138), Piemonte (51.524).

Per quanto riguarda i principali interventi della scorsa notte, dall' 1.30 quattro squadre dei vigili del fuoco stanno intervenendo a Napoli, nel rione di Agnano, per un vasto incendio di bosco e sterpaglie causato probabilmente dai festeggiamenti di Capodanno. Ancora per cause da ricondurre all'effetto di petardi, i vigili del fuoco sono intervenuti per spegnere altri due incendi. Il più grave a Battipaglia (Salerno); partito da una mansarda al terzo piano, ha coinvolto un'intera palazzina, ora dichiarata inagibile. L'altro, a Borgosatollo (Brescia), ha interessato la copertura in vetroresina di una struttura industriale.

Intervento dei vigili del fuoco anche a Roma, intorno alle 23.30, in via Virgilio Talli 170, al Nuovo Salario, per l'esplosione e il successivo incendio in un garage al piano seminterrato e adibito a pub, chiuso al momento dell'esplosione, avvenuta per cause da accertare. Coinvolta una persona che si trovava all'interno della struttura, soccorsa e trasportata in ospedale. Otto le squadre intervenute.

Poco prima delle 2 intervento nel comune di Cengio (Savona), per l'incendio di un locale sottotetto, situato al quinto piano di un edificio. Le fiamme insorte per cause di probabile natura elettrica, hanno interessato una porzione del locale. A Trescore Cremasco (Cremona), i vigili del fuoco hanno soccorso un nucleo familiare di otto persone per intossicazione da monossido di carbonio.




Per commentare l'articolo è necessario autenticarsi tramite un account Facebook, Twitter o Google. In alternativa, è possibile registrarsi su Disqus utilizzando un indirizzo di posta elettronica valido (solo per primo accesso è necessaria la verifica, basterà cliccare sul link che riceverete nella casella di posta indicata). Grazie per la collaborazione.
Importante: i commenti e i nickname non dovranno contenere espressioni volgari o scurrili, offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale, istigazioni alla violenza.
La redazione si riserva di cancellare commenti ritenuti non idonei.