Facebook | Twitter | Mobile | RSS | Scrivi alla redazione
giovedì, 29 settembre 2016

L’associazione talassemici del Garibaldi compie trent’anni

Nuccio Sciacca / 
Convegno a Catania: grandi passi avanti della ricerca e qualità di vita sempre migliore

Difficile nel 2015 riconoscere dai tratti somatici una persona affetta da talassemia. Il merito è certamente dei ricercatori, ma non bisogna trascurare l’importanza del ruolo che le associazioni dei pazienti hanno saputo svolgere negli anni prima tra tutti l’attenzione che, grazie alla loro attività pressante sulle amministrazioni sanitarie, oggi le direzioni rivolgono loro.

Una di queste associazioni si chiama Atog (Associazione Talassemia Ospedale Garibaldi) e ha festeggiato i suoi trent’anni di vita alle Ciminiere di Catania con un convegno che accanto agli aspetti scientifici della malattia cronica del sangue ha riservato ampi spazi di dibattito sulle esperienze dei pazienti.

Milena Nicotra, attuale presidente dell’associazione, era nel 1985 una bambina e ha ricordato il sottoscala che ospitava i pazienti per le trasfusioni. “Adesso – ha detto – abbiamo locali e spazi adeguati, personale specializzato ed una equipe medica multidisciplinare”.

Ma l’associazione guarda con interesse al futuro, come hanno specificato nei loro interventi Elvira Amato (vice presidente), Giuseppe Nicotra (consigliere), Lorella Schillaci (assistente sociale), Francesca Finocchiaro e Antonio Gagliano (soci).






Per commentare l'articolo è necessario autenticarsi tramite un account Facebook, Twitter o Google. In alternativa, è possibile registrarsi su Disqus utilizzando un indirizzo di posta elettronica valido (solo per primo accesso è necessaria la verifica, basterà cliccare sul link che riceverete nella casella di posta indicata). Grazie per la collaborazione.
Importante: i commenti e i nickname non dovranno contenere espressioni volgari o scurrili, offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale, istigazioni alla violenza.
La redazione si riserva di cancellare commenti ritenuti non idonei.