Facebook | Twitter | RSS | Scrivi alla redazione
sabato, 23 settembre 2017

Pubblicato: 22/10/2015

Eroina e hashish a minorenni

Vittoria: smantellata organizzazione dello spaccio, una ventina gli indagati. Insospettabili corrieri trasportavano la droga anche su mezzi pubblici

 VITTORIA  - I militari della compagnia carabinieri di Vittoria, con l'ausilio di due squadre di carabinieri cinofili del nucleo di Nicolosi (Ct) hanno eseguito undici misure cautelari tra le province di Ragusa, Catania e Genova per i reati di detenzione e spaccio di stupefacenti, con l'aggravante per alcuni indagati di aver venduto droga a minorenni.

I provvedimenti nei confronti dei presunti trafficanti sono stati emessi dal giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Ragusa, Giovanni Giampiccolo, su richiesta del pubblico ministero, Valentina Botti.

L'organizzazione aveva organizzato un rodato sistema di trasporto, rivendita e spaccio al dettaglio di hashish ed eroina che facevano arrivare da Palermo e Napoli utilizzando mezzi pubblici e corrieri insospettabili (tra cui alcune donne tunisine) che talvolta ingurgitavano ovuli contenenti stupefacente per sfuggire ai controlli delle forze dell'ordine. La droga veniva poi spacciata a Vittoria e Scoglitti, talvolta anche a minorenni.

Quattro gli arresti in flagranza di corrieri e spacciatori nel corso dei mesi; una ventina complessivamente gli indagati.

Gli undici destinatari delle misure cautelari sono sia italiani che tunisini; sette andranno in carcere, altri quattro tra obbligo o divieto di dimora.

I dettagli dell'operazione saranno illustrati nel corso di una conferenza stampa alle ore 11.00 presso la sala riunioni del Comando provinciale carabinieri di Ragusa.




Per commentare l'articolo è necessario autenticarsi tramite un account Facebook, Twitter o Google. In alternativa, è possibile registrarsi su Disqus utilizzando un indirizzo di posta elettronica valido (solo per primo accesso è necessaria la verifica, basterà cliccare sul link che riceverete nella casella di posta indicata). Grazie per la collaborazione.
Importante: i commenti e i nickname non dovranno contenere espressioni volgari o scurrili, offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale, istigazioni alla violenza.
La redazione si riserva di cancellare commenti ritenuti non idonei.