Facebook | Twitter | Mobile | RSS | Scrivi alla redazione
mercoledì, 27 luglio 2016

Teatro Massimo in rosa per prevenire il cancro al seno

Nuccio Sciacca / 
A Palermo la campagna della Lilt: a ottobre visite gratuite

Il colonnato, il pronao, la scalinata, la cupola del Teatro Massimo di Palermo risplendono di luce rosa. Un colpo d’occhio offerto dallo straordinario monumento progettato da Giovan Battista Filippo Basile, un’iniziativa realizzata per aderire alla campagna nazionale della Lilt, Lega italiana per la lotta contro i tumori, sulla prevenzione del cancro al seno.

Da anni infatti ottobre è il "mese rosa", ovvero il mese dedicato alle visite gratuite nei centri Lilt in tutta Italia. Per celebrarlo ci si mobilita in ogni parte del Paese: a Roma, per esempio, il Colosseo è stato illuminato di rosa. All’estero, partecipa a Parigi la Tour Eiffel, a Washington la Casa Bianca.

“Ancora una volta – dice Leoluca Orlando, sindaco di Palermo e presidente della Fondazione Teatro Massimo - il Massimo si conferma cuore pulsante della vita culturale della città; una vita culturale all'insegna dell'attenzione ai temi sociali e sempre all'altezza di quel richiamo a ‘preparar l'avvenire’ che ci è ricordato ogni giorno dalla celebre scritta posta sull'architrave del portico del Teatro”.

“Con questa iniziativa – dice il sovrintendente del Teatro Massimo, Francesco Giambrone – diamo il nostro contributo alla sensibilizzazione nei confronti della lotta contro il cancro. E in particolare contro il cancro al seno, su cui la prevenzione assume un ruolo fondamentale. Abbiamo ritenuto importante aderire a una buona causa e nel contempo offrire a turisti e cittadini un colpo d’occhio sul nostro magnifico Teatro”.






Per commentare l'articolo è necessario autenticarsi tramite un account Facebook, Twitter o Google. In alternativa, è possibile registrarsi su Disqus utilizzando un indirizzo di posta elettronica valido (solo per primo accesso è necessaria la verifica, basterà cliccare sul link che riceverete nella casella di posta indicata). Grazie per la collaborazione.
Importante: i commenti e i nickname non dovranno contenere espressioni volgari o scurrili, offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale, istigazioni alla violenza.
La redazione si riserva di cancellare commenti ritenuti non idonei.