Facebook | Twitter | RSS | Scrivi alla redazione
sabato, 29 aprile 2017

Ragazza in fuga con un neonato
"Minacce e botte da mio marito"

Palermo. I poliziotti soccorrono una giovane in stato di shock e arrestano il 19enne: "Mi ha accusata di tradimento e mi ha aggredito con martello e coltelli"

ROMA - La polizia ha arrestato a Palermo un 19enne per maltrattamenti in famiglia. Gli agenti avevano ricevuto la segnalazione di una donna con un neonato in braccio in fuga da un uomo, nei pressi di corso Vittorio Emanuele. I poliziotti giunti sul posto hanno notato la donna in evidente stato di shock, aiutata da alcuni passanti.

La giovane ha raccontato che il marito la stava inseguendo e solo il suono delle sirene della polizia di Stato lo ha fatto desistere mettendolo in fuga. Ha poi raccontato agli agenti che la sera prima, mentre si trovava con il marito in compagnia di altre persone, l'uomo ha avuto un impeto di gelosia, e una volta a casa l'ha accusata di intrattenere relazioni sentimentali con altri uomini, per poi picchiarla con calci e pugni, nonostante la donna tenesse in braccio il neonato.

L'ira dell'uomo è proseguita durante la notte: ha impedito alla moglie di uscire, minacciandola e scagliandole contro un martello e alcuni coltelli, con uno dei quali ha tentato anche di ferirla al volto. Gli agenti hanno poi trovato il 19enne in casa di alcuni familiari e lo hanno arrestato. Si trova adesso nel carcere "Pagliarelli" in attesa di giudizio.




Per commentare l'articolo è necessario autenticarsi tramite un account Facebook, Twitter o Google. In alternativa, è possibile registrarsi su Disqus utilizzando un indirizzo di posta elettronica valido (solo per primo accesso è necessaria la verifica, basterà cliccare sul link che riceverete nella casella di posta indicata). Grazie per la collaborazione.
Importante: i commenti e i nickname non dovranno contenere espressioni volgari o scurrili, offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale, istigazioni alla violenza.
La redazione si riserva di cancellare commenti ritenuti non idonei.