Facebook | Twitter | Mobile | RSS | Scrivi alla redazione
lunedì, 26 settembre 2016

Pubblicato: 17/06/2015

Expo, Ue visita delegazione siciliana

La commissione europea per l'Agricoltura giovedì prossimo al cluster biomediterraneo. Giuffrida (Pd): "Occasione per promuovere ulteriormente le nostre tipicità"

CATANIA - "Giovedì 18 giugno la delegazione della Commissione Agricoltura e Sviluppo Rurale del Parlamento europeo, in visita ufficiale ad Expo2015, visiterà il cluster biomediterraneo. Sarà un onore e un vero piacere ospitare nel padiglione, gestito dalla Regione Siciliana, il Presidente della Commissione Agricoltura, Czesław Adam Siekierski, il relatore della risoluzione su Expo del Parlamento Europeo, Paolo De Castro, e gli altri colleghi, membri della Commissione Agricoltura".

La coordinatrice della delegazione per Expo 2015 è Michela Giuffrida, eurodeputato del Pd, componente della Commissione Agricoltura del Parlamento Europeo.

"Ho fortemente voluto questa visita - spiega Giuffrida - perché il cluster Biomediterraneo interpreta e rappresenta i principi contenuti nella Carta di Milano, che ad ottobre sarà consegnata al segretario dell'Onu Ban-Ki Moon, e che fanno parte anche della risoluzione che abbiamo approvato a larga maggioranza in Parlamento due mesi fa. La Sicilia - continua il deputato europeo - punto di incontro di culture e popoli, è "anima" e simbolo del Mediterraneo, così come l'agroalimentare del suo territorio, a fortissima vocazione agricola, è l'eccellenza di quella dieta mediterranea che oggi ambasciatrici come Michelle Obama o la regina di Spagna Letizia Ortiz fanno conoscere nel mondo".

"Aver ottenuto che la delegazione dell'europarlamento visitasse, nel suo brevissimo ma intenso programma di lavoro a Expo, il cluster biomediterraneo - conclude Giuffrida - servirà certamente a promuovere ulteriormente le tipicità locali, punto di forza della nostra economia agricola, e costituirà ottima occasione per rilanciare l'immagine del padiglione stesso".




Per commentare l'articolo è necessario autenticarsi tramite un account Facebook, Twitter o Google. In alternativa, è possibile registrarsi su Disqus utilizzando un indirizzo di posta elettronica valido (solo per primo accesso è necessaria la verifica, basterà cliccare sul link che riceverete nella casella di posta indicata). Grazie per la collaborazione.
Importante: i commenti e i nickname non dovranno contenere espressioni volgari o scurrili, offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale, istigazioni alla violenza.
La redazione si riserva di cancellare commenti ritenuti non idonei.