Facebook | Twitter | RSS | Scrivi alla redazione
mercoledý, 23 agosto 2017

Pubblicato: 15/05/2015

Follia meteo: arriva il ciclone

Torna il maltempo in Sicilia dopo il lungo assaggio estivo: pioggia e temperature in calo di 8-10 gradi

PALERMO - E' tornato il maltempo. L'annuncio dei meteorologi anticipa una domenica di piogge anche sulla Sicilia, con l'arrivo di un ciclone mediterraneo. Brusco l'abbassamento delle temperature, almeno fino a lunedì prossimo.

"Maggio cambia volto; dopo una prima parte a tratti estiva e con caldo fuori stagione il tempo si incanala verso una fase primaverile decisamente più dinamica", dicono gli esperti di 3bmeteo.com. 

La perturbazione venerdì interesserà in maniera più incisiva il Nord Italia, mentre nel weekend si sposterà più attenuata al Sud. "Altra caratteristica del peggioramento sarà il calo delle temperature: si perderanno anche 8-10° rispetto ai giorni precedenti".  

L'entrata a gamba tesa di un nucleo freddo dal Nord Atlantico su una massa d'aria calda preesistente è alla base di una drastico e repentino peggioramento del tempo. Sabato la bassa pressione si porterà verso il Meridione, rinnovando piogge e acquazzoni qua e là su Nord Est, Alpi, Prealpi, dorsale, Adriatiche, rilievi della Toscana e Lazio meridionale. Temporali sulla Sardegna, qualche pioggia anche su Campania e centro Nord Sicilia entro sera.

Domenica piogge e rovesci si concentreranno sul basso Tirreno, in particolare sulla Sicilia e sulla bassa Calabria dove insisteranno fino a lunedì. Sul resto della Penisola si avrà un generale miglioramento con temperature in ripresa.






Per commentare l'articolo Ŕ necessario autenticarsi tramite un account Facebook, Twitter o Google. In alternativa, Ŕ possibile registrarsi su Disqus utilizzando un indirizzo di posta elettronica valido (solo per primo accesso Ŕ necessaria la verifica, basterÓ cliccare sul link che riceverete nella casella di posta indicata). Grazie per la collaborazione.
Importante: i commenti e i nickname non dovranno contenere espressioni volgari o scurrili, offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale, istigazioni alla violenza.
La redazione si riserva di cancellare commenti ritenuti non idonei.