Facebook | Twitter | RSS | Scrivi alla redazione
sabato, 18 novembre 2017

Pubblicato: 11/05/2015

Salvini salta la tappa di Catania

Verso le amministrative. Cancellato il volo da Roma che avrebbe dovuto portare il leader del Carroccio nei Comuni etnei chiamati al voto. Confermato il resto del programma, si comincia alle 16 da Gela. Contestazioni e lanci di uova in Puglia

CATANIA - A causa della cancellazione del volo Alitalia Roma-Catania, il leader della Lega, Matteo Salvini, non sarà presente domani a Catania. È, pertanto, annullata la conferenza stampa programmata alle 9.30 nella nuova sede del coordinamento regionale di Catania e la visita nei comuni etnei di Pedara e San Giovanni La Punta. Rimane immutata la restante parte del programma.

Domani infatti, Matteo Salvini, accompagnato dal segretario nazionale e coordinatore in Sicilia di 'Noi con Salvini', il parlamentare Angelo Attaguile, sarà presente alle ore 16 a Gela. Alle ore 19 Salvini e Attaguile raggiungeranno Marco Marcolin ad Agrigento dove terranno un comizio.

Alle ore 21 infine, il leader di Noi con Salvini incontrerà militanti e simpatizzanti del movimento a Marsala, nel trapanese. Mercoledì 13 maggio alle 10 sempre a Marsala Salvini terrà una conferenza stampa. Nello stesso luogo alle ore 11 prenderà parte alla presentazione del libro di Antonio Rapisarda 'All'armi siam leghisti- Come e perché Matteo Salvini ha conquistato la Destra'. Oltre a Matteo Salvini e all'autore del volume Antonio Rapisarda, al convegno, moderato dal giornalista Fabio Cantarella, prenderà parte il deputato Angelo Attaguile. Seguirà un dibattito col pubblico presente.

Infine, alle ore 15.30, Matteo Salvini sarà presente a Villabate, nel palermitano, dove terrà un comizio.

Intanto oggi la campagna alla conquista del Sud è stata accompagnata da slogan, cori di contestazione, lanci di uova a Foggia, come era avvenuto ieri a Lecce, ma anche pomodori, banane e, soprattutto, candelotti fumogeni, alcuni dei quali indirizzati anche contro le forze dell'ordine che presidiavano l'ingresso dell'hotel Cicolella e che poi hanno messo in atto una breve carica di contenimento.

E proprio il leader del Carroccio, assistendo alla contesatzione, si è rivolto ironicamente al ministro dell'Interno: "Ma Alfano è in grado di garantire la libertà di espressione e il diritto di svolgere comizi?. Altrimenti è meglio che se ne vada se non è in grado di isolare i violenti".




Per commentare l'articolo Ŕ necessario autenticarsi tramite un account Facebook, Twitter o Google. In alternativa, Ŕ possibile registrarsi su Disqus utilizzando un indirizzo di posta elettronica valido (solo per primo accesso Ŕ necessaria la verifica, basterÓ cliccare sul link che riceverete nella casella di posta indicata). Grazie per la collaborazione.
Importante: i commenti e i nickname non dovranno contenere espressioni volgari o scurrili, offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale, istigazioni alla violenza.
La redazione si riserva di cancellare commenti ritenuti non idonei.