Facebook | Twitter | RSS | Scrivi alla redazione
venerdì, 24 marzo 2017

Sequestro e violenze di gruppo
Arrestati 4 tunisini nel Ragusano

Omicidio del romeno di 38 anni. Operazione della squadra mobile iblea e della polizia di Vittoria. I responsabili avrebbero confessato dopo 5 giorni di indagini senza sosta

RAGUSA - Svolta nell'omicidio di un giovane rumeno di 38 anni ed il sequestro di persona e violenza sessuale della sua compagna di 53 anni. I fatti reato sono stati consumati il 26 aprire alle 04 circa, a pochi metri da una discoteca della frazione marinara di Scoglitti (Vittoria) in provincia di Ragusa frequentata prevalentemente da braccianti agricoli della zona.

La polizia di stato iblea - servizio centrale operativo, squadra mobile di Ragusa e commissariato di Vittoria - dopo 5 giorni di ininterrotte indagini ha eseguito il fermo di indiziato di delitto di 4 cittadini tunisini, disposto dalla procura della repubblica di Ragusa, per i reati di omicidio, sequestro di persona e violenza sessuale di gruppo aggravata. I fermati hanno reso confessione agli uomini della polizia di stato e successivamente al pubblico ministero.




Per commentare l'articolo è necessario autenticarsi tramite un account Facebook, Twitter o Google. In alternativa, è possibile registrarsi su Disqus utilizzando un indirizzo di posta elettronica valido (solo per primo accesso è necessaria la verifica, basterà cliccare sul link che riceverete nella casella di posta indicata). Grazie per la collaborazione.
Importante: i commenti e i nickname non dovranno contenere espressioni volgari o scurrili, offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale, istigazioni alla violenza.
La redazione si riserva di cancellare commenti ritenuti non idonei.