Facebook | Twitter | RSS | Scrivi alla redazione
martedì, 06 dicembre 2016

Pubblicato: 21/04/2015

"Triton non è la risposta adeguata"


CATANIA - "Ci sono state centinaia di morti in mare, ma non sono mai state date risposte. Triton non è la risposta adeguata a questo fenomeno, che non possiamo certo chiamare emergenza visto che è un flusso ininterrotto da anni". Così il Presidente nazionale della Croce rossa italiana, Francesco Rocca, durante una conferenza stampa a Catania con il segretario generale della Federazione internazionale di Croce Rossa e Mezzaluna rossa Elhadj As Sy.

"Si è voluta sostituire all'operazione italiana Mare Nostrum - ha proseguito Rocca - e questa è la risposta imbarazzante dell'Unione Europea: un'operazione che mensilmente costa un terzo di quello che il nostro Paese sosteneva da solo con una missione completamente differente che non è il 'search and rescuè. Se vogliamo un palliativo ben venga, ma certamente per la Croce Rossa non è sicuramente una soluzione. Noi chiediamo che vi sia un'azione delle nostre istituzioni che rimetta l'essere umano al centro. Se non sapremo dare risposte concrete a chi scappa da guerre e conflitti, significa che insieme a 800 persone l'altro ieri sono affondate le nostre coscienze come cittadini europei".

"Siamo qui - ha detto As Sy - per rompere il silenzio su una situazione difficile da affrontare e digerire. Rompere l'indifferenza che il mondo ha espresso nei confronti di questa tragedia.  Dobbiamo mettere al centro l'essere umano. Perché - ha chiosato - questo significa rispettarlo e rispettare il suo diritto ad un futuro migliore". Rocca ha poi ricordato "il grande lavoro della Croce Rossa Italiana "che vede oltre 1000 volontari coinvolti nella risposta agli sbarchi" e che "nel 2015 ha dato assistenza a oltre 62 sbarchi".




Per commentare l'articolo è necessario autenticarsi tramite un account Facebook, Twitter o Google. In alternativa, è possibile registrarsi su Disqus utilizzando un indirizzo di posta elettronica valido (solo per primo accesso è necessaria la verifica, basterà cliccare sul link che riceverete nella casella di posta indicata). Grazie per la collaborazione.
Importante: i commenti e i nickname non dovranno contenere espressioni volgari o scurrili, offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale, istigazioni alla violenza.
La redazione si riserva di cancellare commenti ritenuti non idonei.