Facebook | Twitter | RSS | Scrivi alla redazione
mercoledý, 24 maggio 2017

Pubblicato: 15/04/2015

Arrestato Sebastiano Laudani

Catania. Il boss della famiglia "Mussu di ficurinia" dovrÓ scontare una condanna a 12 anni e 4 mesi. Il nonno era lo storico e omonimo capoclan

CATANIA  - Sebastiano Laudani, 32 anni, considerato esponente di primo piano dell'omonima famiglia nota anche come Mussu di ficurinia (labbro di ficodindia), è stato arrestato dalla polizia di Stato di Catania. Agenti della squadra mobile gli hanno notificato un provvedimento di esecuzione pena di 12 anni e 4 mesi di reclusione per associazione mafiosa.

Suo nonno e omonimo, Sebastiano Laudani, 89 anni, era il capo indiscusso del clan. Suo padre Santo fu ucciso nella strage della macelleria avvenuta nel rione Canalicchio di Catania nel 1990. Lui era stato arrestato assieme al gotha della mafia catanese in un summit promosso da Enzo Aiello, capo provinciale di Cosa nostra, nell'ottobre del 2009, per interrompere la faida in corso a Catania.

All'incontro, interrotto da un blitz, c'erano anche l'allora superlatitante Santo La Causa, poi diventato collaboratore di giustizia, e il ricercato Carmelo Puglisi.






Per commentare l'articolo Ŕ necessario autenticarsi tramite un account Facebook, Twitter o Google. In alternativa, Ŕ possibile registrarsi su Disqus utilizzando un indirizzo di posta elettronica valido (solo per primo accesso Ŕ necessaria la verifica, basterÓ cliccare sul link che riceverete nella casella di posta indicata). Grazie per la collaborazione.
Importante: i commenti e i nickname non dovranno contenere espressioni volgari o scurrili, offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale, istigazioni alla violenza.
La redazione si riserva di cancellare commenti ritenuti non idonei.