Facebook | Twitter | Mobile | RSS | Scrivi alla redazione
martedì, 30 agosto 2016

Il fiuto canino riconosce le cellule tumorali

Nuccio Sciacca / 
La diagnosi olfattiva potrebbe accelerare la diagnosi e l’inizio della terapia

Le capacità olfattive dei cani, si sa, sono di gran lunga migliori di quelle umane. E non stupisce quindi che nel tempo si siano sviluppati studi clinici che in qualche modo hanno dimostrato l'abilità del miglior amico dell'uomo, opportunamente addestrato, a identificare molecole odorose correlate con il cancro.

L'ultima delle ricerche in questo senso arriva dall'Università dell'Arkansas (Usa): un pastore tedesco è riuscito a individuare la presenza di un carcinoma tiroideo direttamente attraverso campioni di urina da pazienti con noduli sospetti. I controlli clinici hanno dimostrato che era presente una neoplasia in poco meno della metà dei casi e un nodulo benigno negli altri. Il controllo "incrociato" del fiuto canino ha confermato la diagnosi istologica nell'88 per cento dei casi.

D'altro canto che il naso dei cani possa davvero fare "miracoli" diagnostici era già stato dimostrato in altre forme tumorali. Una ricerca condotta in Francia, che ha preso in esame il tumore prostatico, ha dimostrato come un cane è arrivato a riconoscere la presenza delle cellule neoplastiche nel 98 per cento dei casi semplicemente annusando l'urina grazie alle sue capacità olfattive e soprattutto grazie a una "memoria" degli odori che supera di gran lunga quella umana.

Insomma, per il futuro, forse speciali misuratori olfattivi più abili e precisi rispetto al naso dei cani potrebbero consentirci davvero di ottenere diagnosi precoci di diverse forme tumorali.






Articoli correlati:

Per commentare l'articolo è necessario autenticarsi tramite un account Facebook, Twitter o Google. In alternativa, è possibile registrarsi su Disqus utilizzando un indirizzo di posta elettronica valido (solo per primo accesso è necessaria la verifica, basterà cliccare sul link che riceverete nella casella di posta indicata). Grazie per la collaborazione.
Importante: i commenti e i nickname non dovranno contenere espressioni volgari o scurrili, offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale, istigazioni alla violenza.
La redazione si riserva di cancellare commenti ritenuti non idonei.