Facebook | Twitter | RSS | Scrivi alla redazione
martedì, 28 marzo 2017

Pubblicato: 07/04/2015

Caos rifiuti, Procura apre inchiesta

Palermo. Il fascicolo ha per oggetto i disservizi da parte della Rap e le vicende relative alle rivendicazioni sindacali interne all'azienda

PALERMO - La Procura di Palermo ha aperto un'inchiesta per fare luce sull'emergenza rifiuti nel capoluogo siciliano. Con un provvedimento a firma del procuratore aggiunto Dino Petralia e del procuratore capo Franco Lo Voi è stato aperto un fascicolo d'indagine ricognitiva che, traendo spunto dagli articoli pubblicati on line e sulla stampa cartacea, ha ad oggetto l'attuale disservizio da parte della Rap e le connesse vicende relative alle rivendicazioni sindacali interne all'azienda e agli esterni risvolti sull'attività di pubblica necessità della raccolta dei rifiuti solidi urbani per la quale il sindaco Leoluca Orlando ha pubblicamente scritto ai cittadini.

L'inchiesta è coordinata dal procuratore Francesco Lo Voi, dall'aggiunto Dino Petralia e dal sostituto Enrico Bologna. Nei prossimi giorni la Procura sentirà il sindaco, Leoluca Orlando, e il presidente della Rap, Sergio Marino.




Per commentare l'articolo è necessario autenticarsi tramite un account Facebook, Twitter o Google. In alternativa, è possibile registrarsi su Disqus utilizzando un indirizzo di posta elettronica valido (solo per primo accesso è necessaria la verifica, basterà cliccare sul link che riceverete nella casella di posta indicata). Grazie per la collaborazione.
Importante: i commenti e i nickname non dovranno contenere espressioni volgari o scurrili, offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale, istigazioni alla violenza.
La redazione si riserva di cancellare commenti ritenuti non idonei.