Facebook | Twitter | RSS | Scrivi alla redazione
lunedý, 20 novembre 2017

Pubblicato: 20/01/2015

Catania, lavori in-sicurezza

Luca Ciliberti / 
Il Comune annuncia il restauro della fontana dell'Amenano, a pochi giorni dalla festa di Sant'Agata. Sul ponteggio due operai senza caschetto

CATANIA - "Entro maggio la fontana dell'Amenano sarà restituita ai cittadini completamente restaurata". Un messaggio spot del sindaco di Catania Enzo Bianco che commenta l'inizio dei lavori per la realizzazione del ponteggio che consentirà agli allievi del corso di Restauro dell'Accademia di Belle arti e ai loro insegnanti di lavorare per rimettere a nuovo la fontana detta dell'"Acqua a linzolu", realizzata nel 1867 dallo scultore napoletano Tito Angelini e che si trova sulla piazza del Duomo tra Palazzo dei Chierici e Palazzo Pardo.

Il monumento è uno dei più noti di Catania perché, oltre al pregio artistico, l'acqua, cadendo da ogni lato del basamento sul fiume sotterraneo che scorre meno di due metri più sotto, forma, come detto, un vero e proprio lenzuolo.

Ma due immagini preoccupano subito nelle foto e nel video che l'ufficio stampa del Comune ha mandato in allegato alla nota: la prima è che il ponteggio sorgerà in piena piazza Duomo a pochi giorni dalla festa di Sant'Agata, evento che più di tutti in assoluto raccoglie centinaia di migliaia di persone proprio nel centro della città. Poi c'è l'aspetto della sicurezza. Le persone inquadrate nella foto lavorano prive di caschetto e di altri sistemi obbligatori per legge.

Twitter: @LucaCiliberti


 





Per commentare l'articolo Ŕ necessario autenticarsi tramite un account Facebook, Twitter o Google. In alternativa, Ŕ possibile registrarsi su Disqus utilizzando un indirizzo di posta elettronica valido (solo per primo accesso Ŕ necessaria la verifica, basterÓ cliccare sul link che riceverete nella casella di posta indicata). Grazie per la collaborazione.
Importante: i commenti e i nickname non dovranno contenere espressioni volgari o scurrili, offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale, istigazioni alla violenza.
La redazione si riserva di cancellare commenti ritenuti non idonei.