Facebook | Twitter | RSS | Scrivi alla redazione
martedì, 28 febbraio 2017

Cassa depositi prestiti, 500 mln al Sud
Finanziamenti per aeroporto Catania

Arriva l'ok per cinque interventi: 36 milioni saranno destinati alla realizzazione di investimenti infrastrutturali nello scalo di Fontanarossa

ROMA - Cassa Depositi e Prestiti ha approvato una serie di finanziamenti per un totale di oltre 900 milioni di euro, di cui oltre 500 milioni destinati al Mezzogiorno. È quanto si legge in una nota emessa da Cdp al termine del Cda che ha dato l'ok alle operazioni, fra le quali c'è l'erogazione di un prestito fino a 300 milioni per la metro 4 di Milano. Gli investimenti che potranno essere realizzati, anche grazie a queste risorse, sono pari a oltre 4 miliardi, spiega la nota.

Nel dettaglio, informa Cdp, i finanziamenti approvati oggi sono cinque. Il primo, da 307 milioni di euro alla Regione Calabria, è finalizzato a coprire la parte di competenza della Regione degli investimenti "Por" a valere sul fondo europeo di sviluppo regionale. Gli interventi riguardano energia; ambiente; qualità della vita e inclusione sociale; risorse naturali, culturali e turismo sostenibile; reti e collegamenti per la mobilità; città, aree urbane e sistemi territoriali.

Il secondo, da 180 milioni al Comune di Napoli, è destinato a contribuire alla costruzione della Linea 1 della Metropolitana di Napoli nella tratta Centro Direzionale - Capodichino.

Il terzo, fino a 36 milioni alla Società Aeroporto di Catania, destinato alla realizzazione di investimenti infrastrutturali nell'Aeroporto "Fontanarossa" di Catania. Il quarto, fino a 300 milioni per la SPV Metro 4 di Milano per la realizzazione della Linea 4 del Metrò di Milano. L'opera rientra fra le infrastrutture strategiche per il Paese individuate dal Cipe e fra le opere strategiche per la mobilità ricomprese nel piano infrastrutturale collegato all'organizzazione dell'Expo.

Infine, è arrivato l'ok per garanzie alla Banca Europea per gli Investimenti (Bei) per un finanziamento fino a 100 milioni di euro alla Società Metropolitana Acque Torino.
Allo stesso tempo, il Cda ha approvato alcune proposte di modifica dello Statuto inseriscono la cooperazione internazionale tra le attività di Cassa e allargano il perimetro all'interno del quale Cdp concede i finanziamenti - sia con raccolta garantita dallo Stato, sia con raccolta non garantita.




Per commentare l'articolo è necessario autenticarsi tramite un account Facebook, Twitter o Google. In alternativa, è possibile registrarsi su Disqus utilizzando un indirizzo di posta elettronica valido (solo per primo accesso è necessaria la verifica, basterà cliccare sul link che riceverete nella casella di posta indicata). Grazie per la collaborazione.
Importante: i commenti e i nickname non dovranno contenere espressioni volgari o scurrili, offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale, istigazioni alla violenza.
La redazione si riserva di cancellare commenti ritenuti non idonei.