Facebook | Twitter | RSS | Scrivi alla redazione
domenica, 28 maggio 2017

Sigilli a immobili e societÓ
del boss che risultava nullatenente

Catania Il 35enne Salvatore Laudani, referente della cosca dei Pillera-Puntina per il traffico di droga, fino al 2008 dichiarava al fisco un reddito annuo di dieci euro. Confiscati beni per 600.000 euro

CATANIA - Beni per un valore di circa 600.000 euro sono stati confiscati dalla Guardia di finanza di Catania, a Salvatore Laudani, di 35 anni, presunto appartenente al clan mafioso dei Pillera-Puntina, ufficialmente nullatenente: fino al 2008 dichiarava al fisco un reddito annuo di 10 euro. Sigilli sono stati posti a due immobili e due società, una edile e l'altra del settore degli articoli di cartoleria.

Laudani, ritenuto il referente della cosca per il traffico di droga, era stato arrestato nel 2012 con l'accusa di aver finanziato l'acquisto in Olanda di quasi 15 chilogrammi di marijuana e successivamente condannato, in primo grado, a cinque anni di reclusione. Le Fiamme Gialle hanno eseguito un provvedimento emesso dalla Sezione Misure di Prevenzione del Tribunale di Catania. Nello stesso tempo i giudici hanno anche disposto nei confronti dell'uomo la misura di prevenzione personale della sorveglianza speciale per due anni e sei mesi.

Indagini dei militari del Nucleo di Polizia Tributaria di Catania, coordinati dalla locale Direzione Distrettuale Antimafia, hanno accertato accertato un illecito arricchimento della famiglia Laudani. Nell'ultima dichiarazione dei redditi di Salvatore Laudani, presentata nel 2008, si indicava un reddito di appena 10 euro, mentre, l'uomo, fino al suo arresto, sarebbe stato in grado di provvedere al regolare versamento di rate mensili dell'importo di 2.000 euro per un mutuo acceso per l'acquisto di due immobili.




Per commentare l'articolo Ŕ necessario autenticarsi tramite un account Facebook, Twitter o Google. In alternativa, Ŕ possibile registrarsi su Disqus utilizzando un indirizzo di posta elettronica valido (solo per primo accesso Ŕ necessaria la verifica, basterÓ cliccare sul link che riceverete nella casella di posta indicata). Grazie per la collaborazione.
Importante: i commenti e i nickname non dovranno contenere espressioni volgari o scurrili, offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale, istigazioni alla violenza.
La redazione si riserva di cancellare commenti ritenuti non idonei.