Facebook | Twitter | RSS | Scrivi alla redazione
mercoledì, 22 novembre 2017

Pubblicato: 21/10/2008

Canicattì, romeno pestato dal branco


CANICATTÌ (AGRIGENTO) - Un romeno di 19 anni, Ionita Diorel, è stato pestato da cinque giovani di Canicattì ed è ricoverato, in prognosi riservata, all'ospedale "Barone Lombardo".

Secondo quanto è stato ricostruito dalla polizia, il diciannovenne, ieri sera, si trovava assieme a due giovani connazionali alla fiera del Rosario in via Carlo Alberto. Lì Ionita Diorel avrebbe cercato di difendere le sue amiche da alcuni pesanti apprezzamenti fatti dai giovani di Canicattì e per questo sarebbe stato picchiato, riportando un trauma cranico.

La polizia che indaga sull'aggressione avrebbe già identificato uno degli aggressori. A Canicattì c'è una nutrita comunità di romeni: oltre cinquemila quelli regolari.

Uomini e donne che si sono perfettamente integrati nel paese, che lavorano nelle vigne o come badanti e che hanno anche aperto piccoli negozi di generi alimentari con prodotti che arrivano direttamente dalla Romania.

La comunità nelle scorse settimane aveva dato vita ad una grossa protesta perchè era stato chiuso, in quanto pericoloso, il loro unico luogo di culto. Non si tratta di una chiesa, ma di uno stabile, attaccato alla stazione ferroviaria, che era stato trasformato in luogo dove praticare la religione ortodossa.




Articoli correlati:

Per commentare l'articolo è necessario autenticarsi tramite un account Facebook, Twitter o Google. In alternativa, è possibile registrarsi su Disqus utilizzando un indirizzo di posta elettronica valido (solo per primo accesso è necessaria la verifica, basterà cliccare sul link che riceverete nella casella di posta indicata). Grazie per la collaborazione.
Importante: i commenti e i nickname non dovranno contenere espressioni volgari o scurrili, offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale, istigazioni alla violenza.
La redazione si riserva di cancellare commenti ritenuti non idonei.