Facebook | Twitter | RSS | Scrivi alla redazione
domenica, 19 novembre 2017

"Attenzione su Alitalia e Fontanarossa"


CATANIA - A margine dell'incontro al ministero per le infrastrutture, sul collegamento ferroviario Messina-Catania-Palermo, il sindaco Enzo Bianco ha parlato con il ministro Maurizio Lupi e l'assessore regionale Nico Torrisi sull'aeroporto Fontanarossa e Alitalia. "Ai rappresentanti delle ferrovie - ha detto Bianco - abbiamo ricordato la necessità di interrare la linea ferroviaria di Bicocca che attualmente impedisce l'allungamento della pista di Fontanarossa, che va portata dagli attuali 2.600 a 3.200 metri per permettere l'atterraggio di aerei di grandi dimensioni. Ai rappresentanti del ministero abbiamo ricordato l'impegno a finanziare quest'opera importante per la Sicilia".

Bianco ha riferito anche di aver discusso con Lupi sulla decisione di Alitalia di abbandonare le tratte Sud-Nord. "Il ministro - ha affermato il sindaco di Catania - ha detto che cercherà di spiegare ad Alitalia come abbandonare quelle rotte rappresenti un errore clamoroso, ma ci ha rassicurati sul fatto che le tratte rimarranno sul mercato e che dunque, essendo molto appetibili, potranno essere presto coperte da altre compagnie".

Con Bianco, Torrisi e Orlando, si è parlato anche del sistema portuale siciliano. "Si va - ha anticipato il sindaco di Catania - verso un sistema con un'autorità portuale a Palermo, una che raggruppa i porti del Distretto della Sicilia sudorientale (Catania, Augusta, Siracusa, Pozzallo) e una a Messina per l'area dello Stretto anche calabrese".

A conclusione della riunione "ho ricevuto, con il pieno sostegno dell'assessore Torrisi, precise assicurazioni sul fatto che nessuno ha intenzione di intervenire nuovamente sul tracciato già definito per l'attraversamento sotterraneo di Catania".

Il collegamento ferroviario Messina-Catania-Palermo, del quale l'attraversamento di Catania fa parte, partirà entro il 1 ottobre del 2015. "Da questa e da altre opere strategiche - ha sottolineato Bianco - dipende in larga parte lo sviluppo della Sicilia. E se alle buone intenzioni seguiranno comportamenti concreti, potremo dirci pienamente soddisfatti. C'è stata grande sintonia con l'assessore Torrisi e con gli altri sindaci. In particolare ho appoggiato la battaglia di quelli di Enna e Caltanissetta che non vogliono la mega galleria che taglierebbe fuori le due città".

Sul tracciato già definito per l'attraversamento di Catania sia il sindaco Bianco, sia l'assessore Torrisi hanno chiesto di accelerare i tempi progettazione e di mandare al più presto in gara l'opera. Comune e Regione avevano ottenuto, nel corso di una conferenza di servizi, di cambiare il percorso del raddoppio ferroviario Zurria-Acquicella  sostenendo che, così come progettato da Rfi, era particolarmente invasivo sull'impianto architettonico e monumentale della città, con l'abbattimento di edifici storici e un'impennata dell'inquinamento acustico.




Per commentare l'articolo Ŕ necessario autenticarsi tramite un account Facebook, Twitter o Google. In alternativa, Ŕ possibile registrarsi su Disqus utilizzando un indirizzo di posta elettronica valido (solo per primo accesso Ŕ necessaria la verifica, basterÓ cliccare sul link che riceverete nella casella di posta indicata). Grazie per la collaborazione.
Importante: i commenti e i nickname non dovranno contenere espressioni volgari o scurrili, offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale, istigazioni alla violenza.
La redazione si riserva di cancellare commenti ritenuti non idonei.