Facebook | Twitter | Mobile | RSS | Scrivi alla redazione
giovedì, 25 agosto 2016

Pubblicato: 15/07/2014

Naufragio in Libia, un morto

Recuperato il cadavere del migrante, salvate altre dodici persone che si trovavano a bordo del gommone semi affondato

PALERMO - Le unità navali della Marina Militare e delle Capitanerie di Porto hanno salvato 12 persone che si trovavano a bordo di un gommone semi affondato a circa 40 miglia dalle coste libiche. A dare l'allarme sono state le navi del Dispositivo Mare Nostrum informate dal mercantile Seyit Ali, di bandiera turca, sulla presenza dell'imbarcazione.

C'è anche un morto tra i  migranti rimasti coinvolti nel naufragio del gommone. Il cadavere è stato recuperato dagli uomini della Marina Militare e trasferito a bordo di Nave San Giorgio, impegnata nell'operazione Mare Nostrum.




Per commentare l'articolo è necessario autenticarsi tramite un account Facebook, Twitter o Google. In alternativa, è possibile registrarsi su Disqus utilizzando un indirizzo di posta elettronica valido (solo per primo accesso è necessaria la verifica, basterà cliccare sul link che riceverete nella casella di posta indicata). Grazie per la collaborazione.
Importante: i commenti e i nickname non dovranno contenere espressioni volgari o scurrili, offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale, istigazioni alla violenza.
La redazione si riserva di cancellare commenti ritenuti non idonei.