Facebook | Twitter | RSS | Scrivi alla redazione
martedý, 27 giugno 2017

Pubblicato: 25/06/2014

Sgominata banda di ladri

Grammichele: in manette undici persone accusate di furto di materiale ferroso, autovetture e un bancomat. All'interno tutti i nomi

GRAMMICHELE (CATANIA) - Una banda di 11 persone che sarebbe responsabile di una serie furti compiuti dal gennaio al maggio del 2013 ai danni per lo più di imprenditori agricoli del Calatino è stata sgominata dai carabinieri della compagnia di Caltagirone, che hanno eseguito 11 provvedimenti restrittivi - uno dei quali in carcere e tre ai domiciliari - emessi dal gip del tribunale di Caltagirone.

L'operazione è stata denominata "Esagono" dalla forma della pianta dell'abitato di Grammichele. I provvedimenti restrittivi sono stati emessi su richiesta del sostituto procuratore Antonia Sartori, che ha diretto le indagini coordinate dal Procuratore della Repubblica facente funzione Francesco Puleio e condotte dai carabinieri. Gli altri provvedimenti restrittivi sono quattro obblighi di dimora e tre obblighi di presentazione alla polizia giudiziaria.

Per gli indagati le accuse, a vario titolo, sono di concorso in furto aggravato, ricettazione, danneggiamento, resistenza a pubblico ufficiale detenzione e cessione di sostanza stupefacente più altro. Un provvedimento di custodia cautelare in carcere è stato notificato nella casa circondariale di Caltagirone, dove si trova già detenuto, a Gesualdo Montemagno, di 30 anni.

Agli arresti domiciliari sono stati posti Giuseppe Manusia, di 36 anni, Ivan Sebastiano Zuccarello, di 23. Misura cautelare dell'obbligo di dimora nel comune di residenza per Giuseppe Modica, di 26, Tonino La Rocca, di 22, Fabio Zuccarello, di 26, e Massimo Felice, di 21. Misura cautelare dell'obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria nei confronti di Giuseppe Alfredo Tornello, di 20 anni, attualmente detenuto nel carcere di Agrigento, Salvatore Meli, di 34, e di Maurizio Severino, di 25.

Secondo quanto accertato alcuni degli indagati sarebbero stati gli autori del furto, compiuto il 4 maggio del 2013, del Bancomat della filiale di Grammichele della banca Unicredit. Il Bancomat, contenente oltre 60 mila euro, fu recuperato poche ore dopo il furto ancora intatto.




Per commentare l'articolo Ŕ necessario autenticarsi tramite un account Facebook, Twitter o Google. In alternativa, Ŕ possibile registrarsi su Disqus utilizzando un indirizzo di posta elettronica valido (solo per primo accesso Ŕ necessaria la verifica, basterÓ cliccare sul link che riceverete nella casella di posta indicata). Grazie per la collaborazione.
Importante: i commenti e i nickname non dovranno contenere espressioni volgari o scurrili, offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale, istigazioni alla violenza.
La redazione si riserva di cancellare commenti ritenuti non idonei.