Facebook | Twitter | RSS | Scrivi alla redazione
domenica, 20 agosto 2017

Pubblicato: 07/02/2014

"Saviano ti meriti la camorra"

Frase choc contro lo scrittore napoletano sui muri di una strada del centro di Catania. Indagini della Digos

CATANIA - "Saviano ti meriti la camorra". È la frase tracciata con un pennarello nero apparsa su un muro in via Vanasco, nel centro di Catania, contro lo scrittore-giornalista napoletano, Roberto Saviano. Indagini sono in corso da parte della Digos.

Nei suoi scritti, articoli e nel suo libro, Gomorra, romanzo d'esordio, Roberto Saviano usa la letteratura e il reportage per raccontare la realtà economica, di territorio e d'impresa della camorra e della criminalità organizzata in genere. Dalle prime minacce di morte del 2006 da parte dei cartelli camorristici, denunciati nel suo "expose" e nella piazza di Casal di Principe durante una manifestazione per la legalità, Roberto Saviano è sottoposto a un serrato protocollo di protezione. Dal 13 ottobre 2006 vive sotto scorta.




Per commentare l'articolo è necessario autenticarsi tramite un account Facebook, Twitter o Google. In alternativa, è possibile registrarsi su Disqus utilizzando un indirizzo di posta elettronica valido (solo per primo accesso è necessaria la verifica, basterà cliccare sul link che riceverete nella casella di posta indicata). Grazie per la collaborazione.
Importante: i commenti e i nickname non dovranno contenere espressioni volgari o scurrili, offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale, istigazioni alla violenza.
La redazione si riserva di cancellare commenti ritenuti non idonei.