Facebook | Twitter | RSS | Scrivi alla redazione
sabato, 19 agosto 2017

Pubblicato: 01/10/2008

Ma la Procura apre un'inchiesta


CATANIA - La Procura della Repubblica di Catania ha aperto un'inchiesta conoscitiva sulla gestione dell'Ato 3 Simeto Ambiente, la società che si occupa della gestione della raccolta di rifiuti in 18 Comuni etnei. Il fascicolo è stato aperto dal procuratore capo Vincenzo D'Agata che lo ha affidato al sostituto Marisa Scavo.

L'inchiesta non ha allo stato nè indagati nè ipotesi di reato. La Procura ha delegato le indagini al nucleo di polizia tributaria della guardia di finanza di Catania.

Secondo quanto si è appreso, la magistratura vuole accertare se ci sono state irregolarità nella gestione contabile dell'Ato 3 e se ci sia stato un omesso controllo del pagamento della tassa per la riscossione dei rifiuti durante le scorse campagne elettorali.




Articoli correlati:

Per commentare l'articolo è necessario autenticarsi tramite un account Facebook, Twitter o Google. In alternativa, è possibile registrarsi su Disqus utilizzando un indirizzo di posta elettronica valido (solo per primo accesso è necessaria la verifica, basterà cliccare sul link che riceverete nella casella di posta indicata). Grazie per la collaborazione.
Importante: i commenti e i nickname non dovranno contenere espressioni volgari o scurrili, offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale, istigazioni alla violenza.
La redazione si riserva di cancellare commenti ritenuti non idonei.