Facebook | Twitter | RSS | Scrivi alla redazione
giovedì, 17 agosto 2017

Pubblicato: 20/01/2014

"Massima attenzione a pm minacciati"

Riunione del comitato di sicurezza del Viminale presieduto dal ministro dell'Interno Alfano: "Allerta da parte dello Stato e di tutte le forze di polizia per la tutela dei magistrati siciliani"

ROMA - La "massima attenzione" alla tutela dei magistrati siciliani minacciati è stata confermata dal Comitato nazionale per l'ordine e la sicurezza pubblica, riunito oggi al Viminale, presieduto dal ministro dell'Interno, Angelino Alfano. Alla riunione hanno partecipato il viceministro, Filippo Bubbico, il capo di gabinetto, Luciana Lamorgese, i vertici nazionali delle forze di polizia e dell'intelligence, i prefetti di Palermo e Trapani e rappresentanti dei magistrati di Palermo, Caltanissetta e di Trapani.

Il Comitato, informa il Viminale, ha affrontato la situazione della sicurezza, con particolare riferimento alla tutela dei magistrati delle sedi giudiziarie della Sicilia. Alla luce delle più recenti risultanze investigative, la riunione di oggi ha tracciato il quadro complessivo dell'esposizione a rischio di alcuni magistrati che operano nei distretti giudiziari siciliani, anche al fine di valutare l'adeguatezza delle misure di protezione in atto confermando, al riguardo, la massima attenzione da parte dello Stato e di tutte le forze di Polizia.




Per commentare l'articolo è necessario autenticarsi tramite un account Facebook, Twitter o Google. In alternativa, è possibile registrarsi su Disqus utilizzando un indirizzo di posta elettronica valido (solo per primo accesso è necessaria la verifica, basterà cliccare sul link che riceverete nella casella di posta indicata). Grazie per la collaborazione.
Importante: i commenti e i nickname non dovranno contenere espressioni volgari o scurrili, offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale, istigazioni alla violenza.
La redazione si riserva di cancellare commenti ritenuti non idonei.