Facebook | Twitter | Mobile | RSS | Scrivi alla redazione
sabato, 03 dicembre 2016

Il fratello vigile urbano: "L'ho cercato inutilmente"


PALERMO - Il fratello di Saverio Bellante, il palermitano reo confesso del raccapricciante omicidio del giornalista Tom O' Gorman, 39 anni - il coinquilino al quale ha detto alla polizia di aver 'mangiato il cuore' - si trova da domenica a Dublino. Aveva capito subito che era successo qualcosa di grave.

Francesco Paolo Bellante, vigile urbano in servizio al comando della polizia municipale di Palermo domenica aveva più volte chiamato il fratello. Il telefono era sempre staccato. Poi ha cercato di mettersi in contatto anche con l'inquilino per avere notizie del fratello. Ma il delitto era già consumato. Alla fine è arrivata la telefonata delle polizia irlandese che informava la famiglia della tragedia nell'appartamento a Castleknock, nella periferia della capitale irlandese.

Dalla autopsia risulta che il cuore della vittima è intatto ma che invece dal corpo di O' Gorman manca un polmone. L'italiano vive da due anni e mezzo in Irlanda dove lavora per una ditta farmaceutica e da qualche mese aveva preso una camera in affitto nella casa della vittima.






Per commentare l'articolo è necessario autenticarsi tramite un account Facebook, Twitter o Google. In alternativa, è possibile registrarsi su Disqus utilizzando un indirizzo di posta elettronica valido (solo per primo accesso è necessaria la verifica, basterà cliccare sul link che riceverete nella casella di posta indicata). Grazie per la collaborazione.
Importante: i commenti e i nickname non dovranno contenere espressioni volgari o scurrili, offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale, istigazioni alla violenza.
La redazione si riserva di cancellare commenti ritenuti non idonei.