Facebook | Twitter | RSS | Scrivi alla redazione
giovedì, 24 agosto 2017

Pubblicato: 27/10/2013

Tondo Gioeni, una domenica di caos

Francesca Magrì / 
Catania: chiusa la corsia della circonvallazione verso Nesima, circolazione rivoluzionata fino al 3 novembre per lo spostamento delle condotte elettriche e del gas. Traffico in tilt (foto Scardino), automobilisti inferociti: "Cosa succederà lunedì?"

CATANIA - Si è aperto all'alba di oggi un nuovo capitolo dell'odissea del Tondo Gioeni. Dalle 5 di questa mattina sono in corso i lavori per lo spostamento delle condotte elettriche (Enel) e del gas (Asec) da riposizionare in base all'assetto della rotatoria che dovrebbe essere conclusa entro Natale. Circolazione rivoluzionata sulla circonvallazione, dunque, e disagi per gli automobilisti costretti a percorsi alternativi.

E le prospettive non sono incoraggianti: se i lavori dell'Enel dovrebbero concludersi in tempi più brevi, entro le 5 di domani, con la possibilità che venga ripristinata la viabilità sulla carreggiata in direzione Ognina, più lunghi e complessi saranno quelli per spostare la condotta del gas. La carreggiata nord di viale Andrea Doria resterà chiusa per una settimana, fino al 3 novembre. E sulla circonvallazione è già caos e traffico in tilt da metà mattina. Gli automobilisti già snervati e preoccupati: "Oggi è domenica e non si ragiona, cosa succederà domani?".

La carreggiata nord di viale Andrea Doria, dove lavoreranno i tecnici dell’Asec, chiuderà nel tratto da via Grassi a via del Bosco. Con la chiusura delle due carreggiate di viale Doria il traffico veicolare viene deviato, per chi si dirige da est verso ovest nelle vie Grassi Bertazzi, Pietra dell’Ova, Matteo Albertone e del Bosco con rientro su viale Andrea Doria. Per chi si dirige da ovest a est, il traffico è deviato su via del Bosco, piazza Gioeni con rientro su viale Odorico da Pordenone. Le deviazioni sono segnalate dai cartelli predisposti dalle due ditte che effettueranno i lavori, mentre pattuglie della Polizia municipale assicureranno lo scorrimento del traffico e vigileranno sulle eventuali infrazioni.







Per commentare l'articolo è necessario autenticarsi tramite un account Facebook, Twitter o Google. In alternativa, è possibile registrarsi su Disqus utilizzando un indirizzo di posta elettronica valido (solo per primo accesso è necessaria la verifica, basterà cliccare sul link che riceverete nella casella di posta indicata). Grazie per la collaborazione.
Importante: i commenti e i nickname non dovranno contenere espressioni volgari o scurrili, offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale, istigazioni alla violenza.
La redazione si riserva di cancellare commenti ritenuti non idonei.