Facebook | Twitter | RSS | Scrivi alla redazione
lunedý, 24 luglio 2017

Pubblicato: 18/09/2008

Pd: "Non basta appellarsi al governo"


CATANIA - "Non può ritenersi risolutivo l'appello al governo nazionale per l'anticipazione di trasferimenti statali, certamente utile nell'immediato ma che, anche se effettivamente concretizzata, darebbe soltanto una semplice boccata d'ossigeno a una situazione comatosa e consentirebbe soltanto di rinviare l'exitus di qualche mese". Il consigliere del Pd al Comune di Catania Saro D'Agata attacca in una nota l'amministrazione in merito alla situazione finanziaria del Comune.

"Si abbia da parte del centrodestra - afferma D'Agata - il coraggio di ammettere quanto meno le gravi colpe amministrative e politiche: l'aver determinato, fra l'altro, i rilevanti disavanzi degli anni 2003-2004, oltre una consistente somma per debiti fuori bilancio".

Per D'Agata bisogna ammettere inoltre "la successiva incapacità a intervenire in tempo per il ripiano dei debiti con la predisposizione di un piano di risanamento serio". D'Agata sottolinea come amministrazione comunale, sindaco e giunta "avrebbero dovuto formulare questo piano di risanamento". "Tutto ciò- conclude - finora non è avvenuto e ci auguriamo che non sia troppo tardi perchè il risanamento si possa realizzare".




Articoli correlati:

Per commentare l'articolo Ŕ necessario autenticarsi tramite un account Facebook, Twitter o Google. In alternativa, Ŕ possibile registrarsi su Disqus utilizzando un indirizzo di posta elettronica valido (solo per primo accesso Ŕ necessaria la verifica, basterÓ cliccare sul link che riceverete nella casella di posta indicata). Grazie per la collaborazione.
Importante: i commenti e i nickname non dovranno contenere espressioni volgari o scurrili, offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale, istigazioni alla violenza.
La redazione si riserva di cancellare commenti ritenuti non idonei.