Facebook | Twitter | RSS | Scrivi alla redazione
lunedì, 23 ottobre 2017

Codacons: "Più sicurezza, intervenga il governo Letta"


CATANIA - Il Codacons, dopo i recenti scippi violenti a Catania, parla di "enorme danno per l'immagine della città, di una vera e propria piaga sociale che non accenna a migliorare". Da mesi, infatti, il Codacons chiede un intervento straordinario a tutela di cittadini e vacanzieri che girano per le strade etnee per quello che può definirsi una vera e propria emergenza.

Francesco Tanasi, segretario nazionale del Codacons, chiede un impegno straordinario con un presidio costante del territorio da parte delle forze dell'ordine e dell'esercito. "Si tratta di una situazione che lo Stato deve governare allo scopo di dare sicurezza ai cittadini che purtroppo in molte occasioni si sentono abbandonati e ai turisti che vengono ripuliti appena mettono piede nelle vie sbagliate e, troppo spesso, anche in luoghi apparentemente sicuri come piazze di interesse culturale e in pieno giorno".

"La sensazione di sicurezza è una cosa fondamentale e che non può in alcun modo essere trascurata - afferma Tanasi - chiediamo dunque al Governo Letta un intervento massiccio sui controlli, con personale anche in borghese, capace di vigilare sulla sicurezza dei passanti, siano essi cittadini del posto, vacanzieri o stranieri".




Per commentare l'articolo è necessario autenticarsi tramite un account Facebook, Twitter o Google. In alternativa, è possibile registrarsi su Disqus utilizzando un indirizzo di posta elettronica valido (solo per primo accesso è necessaria la verifica, basterà cliccare sul link che riceverete nella casella di posta indicata). Grazie per la collaborazione.
Importante: i commenti e i nickname non dovranno contenere espressioni volgari o scurrili, offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale, istigazioni alla violenza.
La redazione si riserva di cancellare commenti ritenuti non idonei.