Facebook | Twitter | RSS | Scrivi alla redazione
mercoledý, 26 luglio 2017

Ministro D'Alia: "Candidare l'isola al Nobel per la pace"


PALERMO - Il ministro per la Pubblica amministrazione e la semplificazione, Gianpiero D'Alia, messinese, in un'intervista al quotidiano L'Avvenire si dice favorevole all'ipotesi di una candidatura dell'isola di Lampedusa a Premio Nobel per la pace e si impegna a prospettare questa ipotesi al presidente del Consiglio, Enrico Letta.

"Credo - spiega - sarebbe il giusto riconoscimento alla gente dell'isola, che in tanti anni si è fatta carico di migliaia di persone disperate in cerca di una condizione di vita più degna. Tutto il mondo ormai conosce lo spirito di fratellanza e la solidarietà dei lampedusani. Qualità degne di un premio Nobel. Il Parlamento dovrebbe diventare il primo 'sponsor' di Lampedusa candidata al Nobel". D'Alia definisce "un evento straordinario, destinato a rimanere nella storia" la visita del Papa a Lampedusa, avvenuta lo scorso 8 luglio.




Per commentare l'articolo Ŕ necessario autenticarsi tramite un account Facebook, Twitter o Google. In alternativa, Ŕ possibile registrarsi su Disqus utilizzando un indirizzo di posta elettronica valido (solo per primo accesso Ŕ necessaria la verifica, basterÓ cliccare sul link che riceverete nella casella di posta indicata). Grazie per la collaborazione.
Importante: i commenti e i nickname non dovranno contenere espressioni volgari o scurrili, offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale, istigazioni alla violenza.
La redazione si riserva di cancellare commenti ritenuti non idonei.