Facebook | Twitter | RSS | Scrivi alla redazione
martedý, 23 maggio 2017

Pubblicato: 18/07/2013

Letta-Parmitano, incontro spaziale

Il presidente del Consiglio in videoconferenza da Palazzo Chigi con l'astronauta paternese impegnato nella missione Volare

ROMA - Il presidente del Consiglio dei Ministri, Enrico Letta, in video conferenza da Palazzo Chigi con l'astronauta italiano, Luca Parmitano, collegato dalla Stazione spaziale internazionale (Iss). L'appuntamento è stato l'occasione per fare il punto del ruolo italiano nel settore spaziale dopo le due storiche "passeggiate" all'esterno della Stazione Spaziale Internazionale. Al collegamento prenderanno parte il presidente dell'Agenzia Spaziale Italiana, Enrico Saggese, e il direttore voli umani e operazioni dell'Agenzia Spaziale Europea, Thomas Reiter.

Dal 29 maggio 2013 a bordo della Iss, Luca Parmitano, l'astronauta italiano dell'Agenzia Spaziale Europea (Esa) e pilota sperimentatore dell'Aeronautica Militare, impegnato nella prima missione di lunga durata dell'Agenzia Spaziale Italiana, sta effettuando importanti e intense attività scientifiche.

Parmitano è stato il primo italiano a effettuare attività extraveicolari fuori della stazione. Un primato eccezionale che si è ripetuto a distanza di pochi giorni con una seconda 'passeggiata' due giorni prima della call tra il presidente del Consiglio Enrico Letta e l'astronauta. La missione Parmitano, denominata Volare, si concluderà a metà novembre 2013.




Per commentare l'articolo Ŕ necessario autenticarsi tramite un account Facebook, Twitter o Google. In alternativa, Ŕ possibile registrarsi su Disqus utilizzando un indirizzo di posta elettronica valido (solo per primo accesso Ŕ necessaria la verifica, basterÓ cliccare sul link che riceverete nella casella di posta indicata). Grazie per la collaborazione.
Importante: i commenti e i nickname non dovranno contenere espressioni volgari o scurrili, offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale, istigazioni alla violenza.
La redazione si riserva di cancellare commenti ritenuti non idonei.