Facebook | Twitter | RSS | Scrivi alla redazione
mercoledý, 26 luglio 2017

Pubblicato: 10/07/2013

Un'altra giornata di sbarchi

Decine di migranti a Lampedusa, Portopalo e Marsala: non si ferma il flusso dal Nord Africa

ROMA - E' stata un'altra giornata di sbarchi di migranti sulle coste italiane. I flussi - sottolinea il comando generale delle capitanerie di porto - si sono intensificati e dalla tarda serata di ieri numerose sono state le segnalazioni giunte alla centrale operativa della guardia costiera di Roma, evidenziando come gli arrivi di barconi interessino l'ampio tratto di mare che va dalla Sardegna alle coste siciliane e calabresi.

A Lampedusa, nella tarda mattinata, sonoi arrivati a bordo di una motovedetta della guardia costiera 52 migranti - tra i quali 10 donne, di cui 2 in stato interessante - soccorsi a largo delle coste libiche questa notte dal rimorchiatore italiano Asso 25 dirottato sul posto dopo una richiesta di soccorso con un telefono satellitare. Nel pomeriggio, 5 sedicenti tunisini sono stati soccorsi dalla guardia costiera di Marsala, contattata telefonicamente dagli stessi migranti rimasti con il motore in avaria a bordo di una barca di quattro metri a poche miglia dalla costa siciliana.

Un altro intervento di soccorso, terminato poco fa a Portopalo, ha visto impegnate le motovedette della guardia costiera e della Gdf con la collaborazione di una motovedetta maltese. La segnalazione era giunta alla Centrale Operativa di Roma nella notte trascorsa. I migranti - 146 in tutto a bordo di un barcone - erano stati localizzati in acque maltesi. Le autorità della Valletta, allertate, hanno inviato sul posto una loro motovedetta che ha monitorato i migranti sino al limite delle loro acque di 'ricerca e soccorsò dove erano ad attenderli i mezzi italiani che, considerato lo stato di precaria galleggiabilità del barcone, hanno preso a bordo i migranti facendo poi rotta verso le coste siciliane. 

Sempre in acque maltesi l'intervento della nave della marina militare Cigala Fulgosi che, in seguito alla segnalazione di un barcone di migranti in difficoltà, è stata chiamata ad intervenire dalle autorità della Valletta: la nave ha raggiunto l'imbarcazione intorno alle 15 e ha preso a bordo i 29 migranti.

Un'ulteriore operazione di soccorso a circa 70 miglia da Lampedusa. Alle 13 di oggi il motopesca maltese Elena comunicava alle autorità locali di aver avvistato una imbarcazione con un'ottantina di persone a bordo. L'unità segnalata si trovava a 85 miglia da Malta e a 78 da Lampedusa.

Le autorità maltesi hanno chiesto la collaborazione di quelle italiane. Una motovedetta della guardia costiera ha raggiunto intorno alle 16 il barcone e trasbordato 86 migranti per far rotta quindi su Lampedusa dove è previsto l'arrivo in serata. Infine, poco fa, una nave mercantile italiana, la Eleonora Lembo, ha avvistato a circa 50 miglia dalle coste tunisine un gommone con una cinquantina di migranti a bordo.






Per commentare l'articolo Ŕ necessario autenticarsi tramite un account Facebook, Twitter o Google. In alternativa, Ŕ possibile registrarsi su Disqus utilizzando un indirizzo di posta elettronica valido (solo per primo accesso Ŕ necessaria la verifica, basterÓ cliccare sul link che riceverete nella casella di posta indicata). Grazie per la collaborazione.
Importante: i commenti e i nickname non dovranno contenere espressioni volgari o scurrili, offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale, istigazioni alla violenza.
La redazione si riserva di cancellare commenti ritenuti non idonei.