Facebook | Twitter | RSS | Scrivi alla redazione
giovedý, 23 novembre 2017

Pubblicato: 08/06/2013

Goldrake, i manga e Topolino

Migliaia di persone alle Ciminiere per i tre giorni della rassegna su fumetti e cartoni animati. Tutti, o quasi, con il proprio travestimento. All'interno le foto

CATANIA - Migliaia di persone hanno invaso le Ciminiere di Catania per la terza edizione di Etna Comics, il Festival internazionale del fumetto e della cultura pop, di scena per tre giorni nel fine settimana.

Infiniti i travestimenti: da Gandalf a Iron man, dai manga all'Uomo tigre, dai personaggi di Guerre stellari a quelli del Trono di spade. Tutti con vestiti e parrucche curatissimi. E infiniti gli appuntamenti in programma. Oltre agli stand delle case editrici e dei venditori, workshop e incontri con gli autori italiani e stranieri, concorsi per i migliori vestiti, le mostre dei disegnatori (imperdibile quella dedicata a Sergio Toppi), gare a colpi di spade fantasy, tornei di scacchi e di giochi di ruolo, concerti (ieri quello dei Parimpampum e dei Superobots, con le sigle dei cartoni animati) e videogiochi.

Nella seconda giornata protagonisti James O’Barr, che ha presentato in esclusiva per la manifestazione la versione definitiva de “Il Corvo”, gli autori di Topolino e il papà di Martin Mystère, Alfredo Castelli. Nel pomeriggio la premiazione del concorso Cover Reloaded, promosso con Sergio Bonelli Editore e la rivista catanese Fumetti al cubo, sulla rivisitazione delle copertine di Dylan Dog.

All’interno del Japan Center, oltre alle quotidiane attività permanenti come le dimostrazioni di calligrafia giapponese, di shiatsu e la realizzazione di origami, l’incontro celebrativo dei 35 anni di Goldrake, con Fabrizio Mazzotta e il collegamento video, in diretta dal Giappone, di Marco Pellitteri. A chiudere la seconda giornata, alle ore 21.30, il concerto dei Final Fantasy Italian Project.

Nella terza e conclusiva giornata in campo l’associazione “Libera” con l'intervento di Dario Montana assieme a Ilaria Ferramosca e Gian Marco de Francisco, autori della graphic novel“Nostra madre Renata Fonte”. Quindi alle 11.30 il papà di Dago, Robin Wood, presenta la raccolta “Storie di Sicilia”, raccontando le storie dei personaggi che hanno toccato il suolo isolano.

Sul palco di Etna Comics l’appuntamento è alle 16 con la sfilata dei Cosplayer che hanno superato la selezione della giuria sugli oltre 250 iscritti al concorso: in palio un viaggio al Comic-Con International di San Diego. Chiusura della manifestazione con il concerto di Emanuela Pacotto, voce dei più famosi personaggi femminili dei cartoni animati.

(Foto e video di Emanuele Grosso e Gianluca Gullotta)






Per commentare l'articolo Ŕ necessario autenticarsi tramite un account Facebook, Twitter o Google. In alternativa, Ŕ possibile registrarsi su Disqus utilizzando un indirizzo di posta elettronica valido (solo per primo accesso Ŕ necessaria la verifica, basterÓ cliccare sul link che riceverete nella casella di posta indicata). Grazie per la collaborazione.
Importante: i commenti e i nickname non dovranno contenere espressioni volgari o scurrili, offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale, istigazioni alla violenza.
La redazione si riserva di cancellare commenti ritenuti non idonei.