Rapina violenta al centro di Catania: torna a casa e trova i poliziotti

VIDEO: colpi in testa al titolare

Entra in tabaccheria col volto coperto e porta via l’incasso. Il numero di targa lo tradisce

Unimpresa-Assoesercenti: “Chiediamo più sicurezza”

Rapina violenta al centro di Catania: torna a casa e trova i poliziotti

CATANIA – La polizia di Catania ha arrestato Tommaso Carmelo Virgilio, pregiudicato di 37 anni, per una rapina in una tabaccheria del centro. Ieri sera intorno alle 21 ha fatto irruzione con pistola e volto coperto. Un assalto particolarmente cruento, visto che il titolare ha reagito e durante la violenta colluttazione è stato colpito in faccia con il calcio della pistola, riportando ferite lacero contuse.

Gli uomini della volante hanno acquisto informazioni utili alla identificazione, con le descrizioni degli indumenti indossati, il mezzo utilizzato e la direzione di fuga. Sono quindi riusciti a risalire al numero di targa dell’utilitaria, elemento che ha consentito di concentrare le indagini su un noto pregiudicato, con precedenti specifici per rapina, residente nel rione San Giorgio.

Virgilio è stato intercettato mentre stava tornando casa. Con ancora il registratore di cassa tra le mani è entrato all’interno dell’edificio, chiudendosi il portone alle proprie spalle, ostacolando l’intervento degli agenti. Questi però sono riusciti ugualmente a entrare comunque nello stabile, facendo irruzione nell’appartamento.

L’uomo, che era sottoposto alla sorveglianza speciale, non ha opposto alcuna resistenza e ha confessato, spiegando di aver gettato via dal balcone di casa la pistola e alcuni indumenti indossati durante la rapina.


Correlati