Catania: raro intervento gli salva la vita, poi però in ospedale non c’è posto

Paziente colpito da ictus ischemico operato con successo al Garibaldi Centro e subito trasferito al Policlinico

Catania: raro intervento gli salva la vita, poi però in ospedale non c’è posto

CATANIA – Un raro e difficile intervento salvavita su un paziente colpito da ictus ischemico acuto è stato eseguito in emergenza con successo nei giorni scorsi a Catania nella sala Angiografica dell’Unità operativa complessa di radiologia dell’ospedale Garibaldi Centro.

Il paziente è stato operato per via endovascolare per la rimozione dell’occlusione dell’arteria basilare con la tecnica della tromboaspirazione. L’intervento è stato eseguito dall’equipe di Neuroradiologia interventistica guidata da Gianluca Galvano, coadiuvato da Clara Di Lorenzo e da Antonio Ragusa, con l’assistenza anestesiologica di Giuseppe Rapisarda.

Il paziente, dopo essere stato trasferito presso la rianimazione del Policlinico-Vittorio Emanuele per indisponibilità di posti letto nella rianimazione del Garibaldi, all’indomani della procedura si è risvegliato dal coma con recupero completo dello stato di coscienza e senza deficit motori.

Estubato, è stato ricoverato presso la Stroke Unit del Garibaldi. Dalla fine dello scorso anno a oggi sono stati numerosi gli interventi endovascolari per il trattamento dell’ictus ischemico acuto eseguiti dall’equipe di Neuroradiologia interventistica del Garibaldi.


Correlati