Pizzo e violenza, 5 arresti a Pachino

Incendi, danneggiamenti e minacce: così estorcevano soldi a un commerciante. VIDEO

Pizzo e violenza, 5 arresti a Pachino

SIRACUSA – La polizia ha arrestato 5 persone che tra ottobre e novembre dello scorso anno avrebbero commesso alcuni atti intimidatori nei confronti di un commerciante di Pachino, nel Siracusano. Devono rispondere di estorsione, incendio, danneggiamento e minaccia. Gli investigatori avrebbero ricostruito le intimidazioni grazie all’analisi di alcuni filmati di video sorveglianza.

Gli arrestati sono Renato Boager, 54 anni; Antonio Piazzese, 41 anni; Corrado Caruso, 43 anni; Maria Caruso, 57 anni e Cristian Rubbera, 28 anni. Anche dal carcere, sottolineano gli inquirenti, Boager continuava a tramare contro il fratello Giuseppe, nei cui confronti era riuscito a far commettere due atti intimidatori nel vano tentativo di condizionarne la testimonianza nel processo in cui risultava imputato.

Dopo la condanna, il 54enne inizierà a progettarne altri ben piu’ gravi che attentavano alla vita del fratello. Boager avrebbe messo a disposizione 3 mila euro per gambizzare il fratello e 20 mila per ucciderlo come punizione per la condanna rimediata. Secondo l’accusa si sarebbe offerto il compagno di cella Corrado Caruso, che avrebbe compiuto il lavoro non appena uscito dal carcere.


Correlati