Siracusa, nuovo reparto di ostetricia e ginecologia

di Nuccio Sciacca – Ventotto posti letto e ampi spazi per mamma e neonato

Siracusa, nuovo reparto di ostetricia e ginecologia

Il nuovo reparto di Ostetricia e Ginecologia di Siracusa, diretto da Antonino Bucolo, è il punto di partenza del progetto più ampio di ristrutturazione del Percorso Nascita che vedrà a seguire la realizzazione del nuovo blocco operatorio e del nuovo blocco travaglio parto al terzo piano nonché il completamento delle degenze, per complessivi 28 posti letto, nei locali contigui che attualmente ospitano il blocco parto.

Per questo percorso è stato dato mandato alla direzione dell’Asp di nominare un professionista, individuato in Giuseppe Pellitteri, professore ordinario di progettazione architettonica e urbana dell’Università di Palermo, per esprimere un parere sulla compatibilità tecnica dell’area individuata dal Consiglio comunale e per fornire indicazioni in linea di massima sulle caratteristiche necessarie.

Il nuovo reparto è dotato di nove camere ad uno, due e tre posti letto, con servizi igienici esclusivi completi di doccia. Negli spazi comuni sono stati realizzati adeguati locali per la nursery, il soggiorno, la cucina, l’infermeria, la stanza per medici e per il caposala, locali per visita medica e di ostetricia, deposito farmaci, spogliatoi e servizi igienici per il personale e quant’altro utile al reparto. Nelle stanze ampio spazio è stato riservato al rooming in, con poltrone e fasciatoi, per agevolare il contatto stretto e continuo fin dalla nascita tra mamma e bambino.

Nel suo intervento il commissario straordinario dell’Asp, Ficarra, ha annunciato che è in corso di definizione la progettazione per la ristrutturazione dei pronto soccorso mentre sono già in corso gli interventi di miglioramento del confort alberghiero e ha ricordato che è in funzione nel Pronto soccorso di Siracusa anche la Guardia medica assieme al Punto di primo intervento con l’obiettivo di decongestionare l’area di emergenza.

Su questo versante Ficarra ha esortato i cittadini che vi si recano per patologie di bassa complessità a indirizzarsi direttamente alla Guardia medica usufruendo gratuitamente del servizio specificando che i codici bianchi in pronto soccorso sono soggetti a ticket.

In riferimento, poi, al trasferimento temporaneo del Punto nascita dell’ospedale Trigona di Noto a Siracusa per grave carenza di medici pediatri, ha rivolto un appello ai medici in possesso della specializzazione a partecipare all’avviso di reclutamento pubblicato in piena emergenza nel sito internet dell’azienda garantendo l’immediata assunzione.


Correlati