Gravina Catania, parco è videosorvegliato

Il Comune dà seguito alle richieste dei cittadini. Il sindaco Giammusso: “Migliorerà la qualità e aumenterà la sicurezza”

Gravina Catania, parco è videosorvegliato

GRAVINA DI CATANIA (CATANIA) – L’amministrazione comunale ha dato il via ai progetti del bilancio partecipato approvati in Consiglio comunale: si tratta delle proposte presentate da cittadini e associazioni per la realizzazione di interventi su sicurezza urbana, sport e attività sociali per gli anziani.

“Il primo intervento realizzato è quello relativo all’implementazione della videosorveglianza del Parco Borsellino – ha spiegato il sindaco Massimiliano Giammusso– un intervento significativo che aumenterà la sicurezza e la qualità della fruibilità del nostro parco cittadino grazie all’ampliamento dell’impianto esistente”.

“Le nuove installazioni – ha specificato l’assessore con delega ai Servizi informativi Salvo Santonocito – coprono le aree più sensibili come la zona chiosco-bar, l’anfiteatro, la zona alberata soprastante e la zona giardino su via Roma. L’impianto è stato ultimato a fine febbraio ed è adesso pienamente funzionante”.

Gli ha fatto eco l’assessore con delega allo Sport e ai Servizi sociali Patrizia Costa: “È partito inoltre il progetto di “avviamento allo sport” che prevede complessivamente 210 ore suddivise tra didattica, esercizi e saggi ginnici destinati ai bambini della prima e seconda elementare degli istituti “Giovanni Paolo II”, “Rodari-Nosengo” e “Tomasi di Lampedusa”. Il percorso formativo, che si concluderà nel mese di maggio, si svolgerà durante l’orario curriculare in pieno accordo con gli insegnanti e dirigenti scolastici. Il terzo progetto – ha continuato – riguarda il potenziamento delle attività dei tre centri anziani del nostro Comune. Grazie al coinvolgimento di volontari delle associazioni coinvolte verranno organizzati dei corsi sull’alimentazione, la salvaguardia dell’ambiente e il benessere psicofisico attraverso la natura e l’arte. Le attività si svolgeranno secondo il seguente calendario: a partire dal 26 marzo, e per tutti i martedì, presso il centro anziani situato al “Pozzo dell’Arte”, dal 27 marzo, e per tutti i mercoledì, al centro di via Carrubella a Fasano, mentre dal 29 marzo e per tutti i venerdì, alla sede di via Trieste a San Paolo”.

“Le proposte attuate sono state prima vagliate dai tecnici e dai funzionari comunali e in seguito approvate dal Consiglio lo scorso novembre – ha concluso il presidente del civico consesso Claudio Nicolosi– il bilancio partecipato rappresenta uno strumento a disposizione dei cittadini che vogliono essere parte attiva nella comunità. Invitiamo i cittadini e le associazioni a cominciare a predisporre progetti e proposte poiché siamo già al lavoro per far partire i nuovi bandi”.


Correlati