A scuola come all’Ars: allo Spedalieri si vota il miglior progetto di ‘studenti governatori’

Catania. Iniziativa pilota “Soluzione civica” voluta dal vice presidente dell’Ars Cancelleri: “Vogliamo riavvicinare i giovani alle istituzioni”

A scuola come all’Ars: allo Spedalieri si vota il miglior progetto di ‘studenti governatori’

CATANIA – Riqualificare una piazzetta, realizzando anche dei giochi per bambini; aggiustare il portone di una chiesa da tempo guasto; mettere dei tavolini con sedie alla Villa Bellini per attività ricreative e recuperare così il parco.

Sono alcuni dei progetti presentati al liceo Spedalieri di Catania dai candidati ‘governatori’ e dalle loro ‘giunte’ nell’ambito del progetto ‘Soluzione civica’, promosso dal vice presidente dell’Ars, Giancarlo Cancelleri, che punta a “avvicinare i giovani alle istituzioni”.

L’iniziativa ‘pilota’ prevede un ‘bando’ di 4.000 euro, messo a disposizione dal vice presidente dell’Ars, per realizzare il progetto illustrato da uno dei quattro candidati ‘governatore’ e dalle rispettive ‘liste’, scelti tra studenti del quarto anno del liceo, che saranno votati il 12 aprile prossimo da tutto l’istituto.

Il progetto che otterrà il maggior numero di preferenze sarà poi realizzato in collaborazione tra la vicepresidenza dell’Ars e il Comune di Catania, oggi presente col sindaco Salvo Pogliese.

“E’ stato molto bello – ha commentato Cancelleri – sono rimasto colpito da questo ‘civismo’ entusiastico ed entusiasmante per la loro età, che dobbiamo contribuire a non fargli perdere, facendoli rimanere cittadini attivi. C’è molta voglia di partecipare e di ‘fare’ per gli altri: i progetti non riguardano la scuola e gli studenti, ma gli altri”.

“Il nostro obiettivo – ha spiegato il vice presidente dell’Ars – è fare in modo che si estenda il principio che se hai una buona idea e ti batti, allora la realizzerai se fai uso della buona politica e di buone pratiche”. Dopo la sperimentazione con il liceo Spedalieri di Catania il progetto è previsto possa essere esteso ad altri istituti siciliani.

L’iniziativa è nata da un’idea di Cancellieri, alla luce degli sconfortanti dati sull’affluenza alle urne, che alle ultime regionali ha registrato il non certo esaltante dato del 47%. “Dobbiamo cercare – ha detto il vice presidente dell’Ars – di riavvicinare i cittadini alle istituzioni, cominciando dai giovani, che sono il nostro futuro, e per farlo dobbiamo fare conoscere loro appieno le potenzialità delle nostre istituzioni, che, nel caso della Regione Siciliana, sono notevoli, grazie al suo Statuto speciale che le conferisce competenze esclusive in molti aspetti”.

“L’idea alla base dell’iniziativa – ha sottolineato Cancelleri – è quella di realizzare consenso attorno a un progetto, a un’idea, e le idee che questi splendidi ragazzi hanno proposto oggi sono veramente interessanti. Saremo lieti di contribuire a realizzare quella che risulterà vincente nelle elezioni che si terranno in questa scuola il 12 aprile”.

I 4 progetti in corsa sono il rifacimento del portone della chiesa San Nicolò l’Arena, la riqualificazione di alcune aree di Villa Bellini, la riqualificazione con parchi giochi, piante e alberi di piazza Idria e quella della piazza Annibale Riccò, antistante la scuola che sarà gemellata con l’omonima piazza dedicata all’astronomo a Modena.

“Il bilancio di questa prima tornata – ha chiosato Cancelleri – è più che positivo. L’entusiasmo dei giovani è veramente contagioso e denotata grande voglia di partecipazione. L’iniziativa sarà ripetuta sicuramente con altre scuole siciliane”.


Correlati