Catania: una squadra di carcerati

Undici arresti: sconteranno rapine, estorsioni, truffa e droga. I NOMI E LE FACCE

Catania: una squadra di carcerati

CATANIA – La polizia di Catania ha rintracciato undici uomini che devono scontare condanne per diversi motivi. Per loro scatterà il carcere. Ecco chi sono.

Giuseppe Giunta (cl.1950), pregiudicato, dovrà espiare la pena di 5 anni di reclusione per estorsione in concorso.

Stefano D’Urso (cl.1967), pregiudicato: per lui 4 anni per rapina e ricettazione.

Salvo Lagati (cl.1994), sconterà 4 anni per reati in materia di stupefacenti.

Antonino Polizzi (cl.1965), pregiudicato, espierà 3 anni per reati in materia di armi.

Vincenzo Carelli (cl.1951), pregiudicato, sconterà 2 anni e 8 mesi di reclusione per truffa in concorso.

Gianluca Vinci (cl.1973), pregiudicato, anche lui 2 anni per truffa in concorso.

Giuseppe Spina (cl.1966), pregiudicato, 2 anni e 8 mesi sempre per truffa in concorso.

Salvatore Lombardo (cl.1950), pregiudicato, 2 anni e 4 mesi per truffa in concorso.

Daniele Aulino (cl.1989), pregiudicato agli arresti domiciliari, dovrà scontare in carcere 2 anni e 4 mesi per furto aggravato.

Federico Orazio Grasso (cl.1991), pregiudicato: un anno e 8 mesi di reclusione per droga.

Christian Barbagallo, (cl.1996): sconterà un anno per reati in materia di stupefacenti.


Correlati