C’è “Aeriblei”, i ragusani vogliono Comiso

Un cartello di imprenditori punta al rilancio dello scalo. Il presidente Cascone: “Pronti a collaborare per lo sviluppo dell’infrastruttura”

C’è “Aeriblei”, i ragusani vogliono Comiso

RAGUSA – E’ “Aeriblei” la nuova società per azioni composta da pezzi importanti dell’imprenditoria ragusana, rappresentativi delle principali forze economiche e produttive del territorio, pronta a gestire l´aeroporto di Comiso per puntare a un rilancio dello scalo, oggi integrato al sistema aeroportuale di Fontanarossa a Catania.

Il presidente è Salvatore Cascone di Vittoria, il vicepresidente Gianstefano Passalacqua di Santa Croce Camerina. Nel Cda ci sono anche i consiglieri Roberto Biscotto, Salvatore Sallemi e Giuseppe Alessi.

Le aziende che fanno parte della società sono operano nel campo delle spedizioni, dei carburanti, della logistica, dei servizi per l´agricoltura, di produzione alimentare, di trasformazione dei prodotti agricoli, del commercio. Nel dettaglio ci sono Abio.Med, Agriplast, Agromonte, Argo Software, Cccn Antica Ibla, Filgest, Gruppo Scar, Passalacqua, Pin Up, Pmi Sicilia e Sallemi carburanti.

“Questa società – dichiara il presidente Cascone – intende partecipare alle azioni d’intervento per il rilancio dell’attività passeggeri dell’aeroporto di Comiso e dell’avvio del progetto cargo, allo scopo di assicurare al territorio, in collaborazione con la parte pubblica, il controllo della gestione e dello sviluppo di tale infrastruttura. Nella compagine azionaria sarà prevista la presenza di soci qualificati, con knowhow nel settore delle attività aeroportuali”.


Correlati