Attentato a Strasburgo: 3 morti e un italiano gravissimo

Caccia al giovane killer francese di origine marocchina. In fin di vita un giornalista di Trento

Attentato a Strasburgo: 3 morti e un italiano gravissimo

STRASBURGO – È caccia al killer che ieri ha seminato orrore ai mercatini di Natale a Strasburgo, uccidendo a colpi di arma da fuoco tre persone e ferendone altre 12, sei delle quali in modo grave. Il ricercato è il 29enne Cherif Chekatt, nato proprio a Strasburgo ma marocchino di origine. Sarebbe scappato a bordo di un taxi, forse diretto in Germania. Sono mobilitati più di 700 agenti.

Intanto sono state fermate quattro persone “vicine” a lui, fra le quali il padre e due fratelli. Nella sparatoria è rimasto coinvolto anche il giornalista italiano Antonio Megalizzi, 28enne di Trento. È in coma e non si può operare per la posizione gravissima del proiettile che è arrivato alla colonna alla base del cranio, vicino alla spina dorsale.

L’attentatore avrebbe urlato ‘Allah Akbar’. Al Viminale c’è stata una riunione d’urgenza del comitato di analisi strategica anti-terrorismo. Il ministro dell’Interno Salvini parla di una situazione di ‘altissima attenzione’ anche nel nostro Paese.


Correlati