Abbonamenti pay tv, beccati 10 ‘furbetti’

Controlli nei locali dell’Agrigentino: i titolari utilizzavano smart card comprate per uso domestico o decoder e schede pirata

Abbonamenti pay tv, beccati 10 ‘furbetti’

AGRIGENTO – I carabinieri di Agrigento hanno denunciato per violazione della legge sui diritti d’autore 10 ‘furbetti’ di abbonamenti a Pay tv: titolati di circoli o esercizi pubblici che utilizzavano nei loro locali smart card acquistate per uso domestico per accedere alla visione delle televisioni a pagamento. In alcuni casi sono stati trovati e sequestrati decoder e smart card “pirata”.

In particolare: a Favara sono state denunciate 5 persone, tra cui il titolare di un bar e i gestori di un circolo privato; a Sciacca il titolare e il gestore di un bar e il proprietario di una sala scommesse; a Casteltermini il presidente e un responsabile di un circolo privato. Negli ultimi mesi sono state già denunciate altre 25 persone durante analoghi controlli dei carabinieri tra Agrigento e Porto Empedocle.

Correlati