Ecco i soldi ai Comuni ricicloni

La Regione premia con due milioni di euro 31 amministrazioni virtuose che hanno raggiunto il 65% di raccolta differenziata

Ecco i soldi ai Comuni ricicloni

PALERMO – Due milioni di euro per i Comuni siciliani virtuosi in tema di rifiuti solidi urbani. E’ stato firmato, su disposizione del presidente della Regione Nello Musumeci, il decreto interassessoriale (Economia e Autonomie locali) che assegna un contributo agli Enti che nel corso del 2017 hanno superato il 65 per cento della raccolta differenziata. A beneficiarne, in attuazione di una norma contenuta nella Legge regionale di stabilità di quest’anno, trentuno Comuni di otto province dell’Isola.

“Auspico – evidenzia il governatore – che questa iniziativa possa essere da stimolo a fare sempre meglio per tutti gli altri Enti locali. Nel corso dell’ultimo anno, la percentuale di raccolta differenziata è aumentata del 50 per cento e di questo voglio ringraziare gli amministratori e i cittadini di tutti quei Comuni che, con tenacia e determinazione, si sono impegnati in questa vera e propria battaglia di civiltà”.

Questo l’elenco dei Comuni interessati, a cui è stata assegnata una somma fissa di 32mila euro e una variabile in base alla densità demografica.

Provincia di Agrigento: Calamonaci, Joppolo Giancaxio, Montevago, Raffadali, Realmonte, Ribera, Sambuca di Sicilia, Santa Margherita di Belice, Sant’Angelo Muxaro.

Provincia di Caltanissetta: Butera, Delia, Mazzarino.

Provincia di Catania: Belpasso, Licodia Eubea, Mirabella Imbaccari, San Cono, San Michele di Ganzaria, San Pietro Clarenza, Zafferana Etnea.

Provincia di Messina: Castel di Lucio, Rodì Milici, Rometta, Santa Teresa di Riva, Torregrotta.

Provincia di Palermo: Giardinello, Giuliana, Montelepre, Pollina.

Provincia di Ragusa: Monterosso Almo.

Provincia di Siracusa: Solarino. Provincia di Trapani: Pantelleria.

Correlati