Siracusa, Influday per promuovere la vaccinazione

di Nuccio Sciacca – Medici, militari e volontari in piazza

Siracusa, Influday per promuovere la vaccinazione

“Vaccinarsi è un dovere civico e morale”. Lo ha detto il manager dell’Asp di Siracusa Anselmo Madeddu e lo hanno ribadito all’unisono autorità rappresentanti delle istituzioni locali militari e civili, dei medici di medicina generale e dei pediatri, delle associazioni dei donatori di sangue, testimonial quest’anno della campagna di vaccinazione antinfluenzale nell’occasione dell’Influday, la giornata dedicata alla promozione della vaccinazione antinfluenzale organizzata dall’Azienda attraverso il Servizio di Epidemiologia diretto da Lia Contrino, con la collaborazione del Comitato provinciale della Croce Rossa Italiana, nell’area antistante l’ambulatorio di vaccinazione all’ex Onp di contrada Pizzuta.

Una manifestazione pubblica durante la quale in diversi hanno dato l’esempio, vaccinandosi pubblicamente, tra questi lo stesso Madeddu: “L’Influday, promossa dall’assessorato alla Salute – ha detto Madeddu – riveste una importanza particolare perché, in un contesto come quello attuale, in cui si registra una certa demonizzazione nei confronti dei vaccini, occorre non dimenticare che proprio grazie a questi è stato possibile debellare nel passato vere e proprie epidemie. E’ doveroso, pertanto, reindirizzare nei confronti della cittadinanza una corretta informazione che negli ultimi anni è stata distorta e in questo è fondamentale il ruolo della stampa per arrivare ai cittadini. Vaccinarsi contro l’influenza vuol dire avere rispetto per sé e per il mondo che ci circonda”.

Il direttore generale ha, pertanto, rivolto un sentito ringraziamento a quanti collaborano efficacemente per veicolare e diffondere una corretta informazione, primi tra questi i medici di medicina generale e i pediatri di libera scelta “con l’auspicio – ha aggiunto – che si incrementi ulteriormente quest’anno la vaccinazione antinfluenzale tra gli aventi diritto facendo registrare una netta inversione di tendenza”.

Sulla stessa linea gli interventi del comandante dell’Aeronautica militare di Siracusa Gianluca Angelucci, dal sostituto commissario della Polizia stradale di Siracusa Francesco Giuffrida, dal presidente della Croce rossa italiana di Siracusa Francesco Messina, dai segretari di Fimmg e Simp Giovanni Barone e Salvatore Patania.

Nel suo intervento il direttore del Dipartimento di Prevenzione Lia Contrino ha ricordato che la vaccinazione, eseguibile negli ambulatori dei medici di famiglia e in quelli dell’Azienda, è sicura e raccomandata ai soggetti fragili, anziani, donne in gravidanza e per tutte quelle persone che hanno patologie che abbassano le difese immunitarie nonché per gli operatori sanitari delle strutture pubbliche e private, per tutti i pazienti ricoverati negli ospedali e nelle case di cura dove la diffusione del virus potrebbe essere più facilitata.

Analogamente la vaccinazione è raccomandata a tutte le forze dell’ordine, a tutti i soggetti addetti a servizi pubblici di primario interesse collettivo, ai detenuti nonché ai donatori di sangue e ai loro familiari.

Correlati