Il pedofilo era l’insospettabile professore

Frank Adamo dava lezioni di inglese ed era volontario dell’ospedale pediatrico di Palermo

Il pedofilo era l’insospettabile professore

PALERMO – Dava lezioni d’inglese ai bambini e faceva volontariato in un reparto di pediatrico dell’ospedale. Ma due giorni fa Frank Adamo, 64 anni, statunitense da qualche anno anno residente a Palermo, è stato condannato a 4 anni, con rito abbreviato, per produzione di materiale pedopornografico.

Qualche ora dopo la sentenza, la polizia l’ha arrestato e posto ai domiciliari per violenza e atti sessuali su due minori. Lo scrive la stampa locale. Adamo era stato denunciato dai genitori di alcuni extracomunitari, ma altri genitori lo difendono e una coppia gli ha persino messo a disposizione una casa dove Adamo si trova ai domiciliari. Quando lo scorso 13 gennaio fu arrestato, spiegò il ritrovamento di filmati e foto di bambini nudi che si massaggiavano con il suo interesse per le ricerche sull’isterismo della sessualità nei minori.

E aggiunse che studi recenti promuovono il massaggio per ridurre il bullismo e favorire i rapporti sociali. Identificati i bambini attraverso elementi trovati nel computer di Adamo e di messaggi whatsapp e telefonate, i piccoli hanno detto agli investigatori di aver conosciuto l’uomo nei pressi dei giardinetti della stazione centrale, durante le attività di volontariato o mentre dava lezioni d’inglese a prezzi modici. Due bambini, invece, sono stati portati da Adamo dai loro genitori.

Due ragazzine, che oggi hanno 13 e 15 anni, contattate tre anni fa dall’uomo, hanno raccontato di violenze e palpeggiamenti. E proprio grazie alla loro testimonianza, dopo la condanna in primo grado di due giorni fa per il possesso di materiale pedopornografico, adesso sono arrivati gli arresti domiciliari per le violenze.

Correlati